• LoginBet Staff

Serie A, 27a giornata: preview e pronostici

Aggiornamento: mar 31

Weekend di grandi sfide nel massimo campionato italiano della Serie A. Big match che si giocherà domenica sera al Meazza fra il Milan secondo e il Napoli sesto.

Nelle nostre mini analisi trovate tutte le informazioni utili per scommettere sui match in programma.


LAZIO - CROTONE


Settima contro ultima in classifica. Momento complicato per la squadra di Inzaghi che ha perso 4 delle ultime 5 gare e che attende il ritorno di Champions con il Bayern. Cotrone che dopo 7 ko si è ripreso battendo il Torino. Evitiamo l’1x2 e andiamo sull’over cartellini visto che le due formazioni sono rispettivamente la terza e la quinta squadra più punita in campionato.


La statistica da seguire: Tra le squadre contro cui Ciro Immobile è sempre andato a segno in Serie A, il Crotone è quella che l’attaccante della Lazio ha affrontato più volte (4/4) - la prossima sarà la sua 150ª rete nella competizione.


ATALANTA - SPEZIA


Quinta contro quindicesima nel match che vede la quota della favorita più bassa di tutto il turno di Serie A. Bergamaschi che nelle ultime 3 gare interne di campionato hanno messo a segno 12 reti. Ospiti che nelle ultime 3 trasferte hanno subito invece 6 goal. L’1 handicap potrebbe essere l’opzione migliore.


La statistica da seguire: Con una rete allo Spezia, Duván Zapata può diventare il secondo giocatore ad essere andato a segno in Serie A contro tutte e 20 le squadre attualmente nella competizione, dopo Ciro Immobile.



SASSUOLO - VERONA


Nona contro ottava con gli emiliani che in casa di successo scavalcherebbero in classifica i rivali. I 7 esiti goal nelle ultime 8 gare da parte dei neroverdi e i 5 esiti goal nelle ultime 8 per gli scaligeri ci spingono a consigliare di puntare sul mercato “segnano entrambe le squadre”.


La statistica da seguire: L’attaccante del Sassuolo Francesco Caputo, a una distanza dai 50 gol in Serie A, può andare a segno in cinque presenze da titolare di fila per la prima volta in carriera nella competizione.


BENEVENTO - FIORENTINA


Entrambe le formazioni hanno 26 punti in classifica e sono a +6 dal terzultimo posto. Trend negativo sia per i campani che per i toscani ma la quota così bassa degli ospiti (di poco oltre il raddoppio) ci invoglia ad andare contro mercato e dare fiducia al fattore campo. Proviamo quindi l’1.


La statistica da seguire: Gianluca Caprari ha segnato più alla Fiorentina (quattro) che a qualsiasi altra avversaria in Serie A. Il giocatore del Benevento è tuttavia andato a segno solo in una delle ultime quattro sfide contro i viola nella competizione.


GENOA - UDINESE


Tredicesima contro undicesima con le due formazioni divise da 5 punti in un match che vede gli ospiti favoriti. Nonostante la squadra di Gotti sembra decisamente più in forma, anche in questa occasione crediamo che la doppia chance in 1X possa essere una value bet.


La statistica da seguire: Il centrocampista dell’Udinese Roberto Pereyra ha preso parte a sette gol in questo campionato (tre reti, quattro assist) - solo una volta ha fatto meglio in una singola stagione di Serie A: otto, nel 2013/14.


BOLOGNA - SAMPDORIA


Dodicesima contro decima con i padroni di casa di poco sopra al raddoppio. Felsinei che arrivano da 2 sconfitte di fila, liguri da due pareggi consecutivi. In questo caso prendiamo i dati degli ultimi scontri diretti (3 goal+over di fila e 7 over negli ultime 8) per darci un’indicazione su quale mercato seguire. Prevediamo una gara con diverse reti.


La statistica da seguire: La Sampdoria è la vittima preferita di Riccardo Orsolini in Serie A: tre gol, tutti racchiusi nelle ultime quattro sfide ai blucerchiati (tutte partite vinte dal suo Bologna).


PARMA - ROMA


Penultima contro quarta in una gara con le quote che pendono nettamente a favore dei giallorossi. Ducali senza vittorie addirittura da novembre e con 5 goal+over di fila. Roma in un buon momento visti i 4 successi nelle ultime 5, ultimo il 3-0 allo Shakhtar. Proviamo la combo 2+over che mette insieme diversi trend appena citati.


La statistica da seguire: Henrikh Mkhitaryan della Roma ha preso parte a quattro gol (tre reti e un assist) nelle due partite di Serie A giocate contro il Parma (entrambe disputate però allo Stadio Olimpico).


TORINO - INTER


Diciottesima contro prima in classifica con ben 42 punti di scarto e 48 goal di gap nella differenza reti. I ragazzi di Conte, giocando ormai una sola volta a settimana, possono sfruttare al meglio la loro rosa. L'ottava vittoria di fila in campionato dovrebbe arrivare senza troppe difficoltà.


La statistica da seguire: Lautaro Martínez dell’Inter ha segnato esattamente un gol in ciascuna delle ultime tre sfide di Serie A contro il Torino: solo contro il Cagliari l’argentino vanta quattro differenti gare con almeno una rete all’attivo nel torneo.


CAGLIARI - JUVENTUS


Quartultima contro terza: dopo la delusione dell’ennesima uscita di scena anzitempo dalla Champions, i bianconeri devono concentrarsi sulla rimonta difficile ma non impossibile all’Inter. Ci aspettiamo una reazione veemente dai ragazzi di Pirlo e andiamo senza alcun dubbio sul segno 2.


La statistica da seguire: Federico Chiesa della Juventus ha eguagliato il suo primato personale di assist in un singolo campionato di Serie A (sei, come nel 2019/20 con la Fiorentina), ma non aveva mai partecipato a 13 gol (sette reti, sei assist) nelle sue prime 23 gare in una singola stagione nel massimo campionato.


MILAN - NAPOLI


Seconda contro sesta in quella che di fatto è la gara più equilibrata del weekend con un 1x2 che pende solo leggerissimamente a favore dei rossoneri. Rispettivamente con 5 e 3 pareggi le due formazioni sono fra quelle che hanno messo a segno meno X in questo campionato. Il pareggio in questo caso potrebbe quindi essere la scelta più conveniente andando in controtendenza con i dati appena citati.


La statistica da seguire: Lorenzo Insigne è, al pari di Cristiano Ronaldo e Luis Muriel, il miglior marcatore in Serie A da inizio 2021: otto gol per il capitano del Napoli, che al Milan in carriera ha segnato sei reti in campionato (tre delle quali proprio al Meazza).