• LoginBet Staff

Sergio Aguero: tra i più grandi attaccanti nella storia della Premier League

Dopo circa 10 anni, Sergio Aguero potrebbe lasciare il City per chiudere la sua strepitosa carriera lontano dall'Inghilterra. La Storia però lo ha già consacrato tra i migliori attaccanti di sempre in Premier League.

Aguero - City: è davvero finita?


Sembrerebbe proprio di si!

Dopo una carriera infinita, vissuta a Manchester - sponda City , Sergio Aguero è pronto a lasciare il club per chiudere la sua carriera lontano dalla Premier League.

Un percorso sportivo immenso che ha portato il campione Argentino ad essere indicato come uno dei migliori attaccanti in assoluto della storia del massimo campionato di calcio inglese.


Una storia fatta di scelte sofferte


Il 28 luglio 2011, Sergio Aguero cambia casacca e passa dall'Atletico Madrid al Manchester City.

Una scelta di cuore, che molti gli hanno contestato;


...ricordiamo infatti che le cose sarebbero potute essere molto diverse per l'argentino, che con il rifiuto al Liverpool nel 2006, ha perso l'occasione di diventare subito parte del magico e irripetibile dominio firmato Klopp & Co.


Tuttavia, trasferendosi all'Etihad, il 32enne ha vissuto grandi momenti che gli hanno permesso di consolidare la sua eredità!

Oggi, per il calcio inglese, Aguero rappresenta uno dei migliori giocatori di tutti i tempi e per i Citizens il più prolifico in assoluto.

Purtroppo, il già vasto record di goal che lega il campione al club, non potrà però essere aumentato in quanto al termine di questa stagione 2020-21, l'argentino lascerà il City per scadenza di contratto.


Capocannoniere di tutti i tempi

Come accennato in precedenza, il prolifico argentino è il miglior marcatore di tutti i tempi del Manchester City.

Con 384 presenze, attualmente Aguero ha realizzato uno score di 257 gol.


Secondo Transfermarkt, il 32enne ha la media di un gol ogni 107 minuti (0,67 gol a partita).

In confronto, il secondo marcatore dei Citizens è Raheem Sterling, che ha segnato 113 gol nelle prime 281 presenze con il club di Manchester.


...Sterling, però ha trascorso quattro anni in meno rispetto ad Aguero e lo score potrebbe ancora aumentare nei prossimi anni.


Tornando all'argentino, ha segnato 181 gol dall'inizio della stagione 2011-12 ma l'annata più prolifica è stata quella 2014-15 quando ha segnato 26 gol in 36 presenze.

Aguero non ha mai raggiunto il numero di 30 goal stagionali.


... l'ex attaccante dell'Atletico non è il solo a non aver centrato il traguardo dei 30 gol. Anche altri attaccanti di alto livello, come Didier Drogba e Ruud van Nistelrooy, non sono riusciti a eguagliare il numero di goal stagionali.


Perchè l'argentino è tra i più grandi di tutti i tempi?

Nella storia della Premier League, solo nove giocatori hanno segnato 30 o più gol in una sola stagione.

Alan Shearer lo ha fatto in tre occasioni, mentre anche Andy Cole, Cristiano Ronaldo, Harry Kane, Kevin Phillips, Luis Suarez, Mohamed Salah, Robin van Persie e Thierry Henry hanno raggiunto l'impresa.


Nonostante questo mancato record di goal stagionali, Sergio Aguero è molto più in alto in classifica generale, dietro solamente a Cole e Shearer.


...Nella classifica troviamo anche Wayne Rooney che ha realizzato 208 gol, solo 52 in meno di Shearer.


A condizionare questo avanzamento di posizioni a favore di Aguero, ci sarebbero i tanti infortuni subiti dall'attaccante, durante la sua carriera nei Citizens. Assenze che in caso contrario, avrebbero potuto aumentare il suo bottino. Questo dato inserisce l'argentino come quarto attaccante più clinico nella storia del calcio inglese.

Conclusioni

I fan del Manchester City affermeranno che Aguero è di sicuro il miglior attaccante di sempre in Premier League, ed è difficile sostenere il contrario.

A differenza di Cole, Rooney e Shearer, Sergio Aguero proveniva da una lega straniera e ha dovuto adattarsi. Gli altri, ovviamente, hanno iniziato la loro carriera nel calcio inglese, per questo nel loro percorso di carriera, sarebbero stati più avvantaggiati.


Per concludere, anche se Aguero per molti non rappresenta il miglior attaccante di tutti i tempi, è impensabile non riconoscere il suo grande impatto profuso nel massimo campionato di calcio inglese.