top of page
  • LoginBet Staff

QATAR 2022: TUNISIA-AUSTRALIA, POLONIA-ARABIA SAUDITA, FRANCIA-DANIMARCA E ARGENTINA-MESSICO

Seconda giornata in Qatar 2022 anche per il gruppo C e D con tanti campioni in campo:

da Lewandowski che con la sua Polonia sfida la sorprendente Arabia Saudita, passando per Mbappe che con la sua Francia va a caccia della qualificazione contro la Danimarca, finendo con Messi e la sua Argentina obbligati al riscatto nel derby americano contro il Messico.

Di seguito tutte le statistiche utili per scommettere sul programma di sabato di Qatar 2022 con le quote di Loginbet.

TUNISIA - AUSTRALIA sabato ore 11 (GRUPPO D)

Quote Loginbet: 1(2,18) x(3,20) 2(3,60)

Questo è il terzo incontro tra Tunisia e Australia in tutte le competizioni: l'Australia ha vinto 3-0 in un'amichevole nell'ottobre 1997, prima del successo della Tunisia 2-0 nella Confederations Cup 2005. L'Australia affronta una squadra africana solo per la seconda volta ai Mondiali (18ª partita in totale) – dopo il pareggio 1-1 con il Ghana nel 2010. Contro la Danimarca nella gara precedente, la Tunisia ha mantenuto la porta inviolata solo per la seconda volta in 16 partite ai Mondiali: entrambi i clean sheet sono arrivati in match terminati 0-0 (anche contro la Germania nel 1978). L'Australia ha perso sei delle ultime sette partite ai Mondiali (1N), subendo 18 gol nel periodo. Potrebbe perdere entrambe le prime due gare di un’edizione della Coppa del Mondo per la terza volta, dopo il 1974 e il 2014.

La Tunisia è rimasta imbattuta in due partite consecutive per la prima volta ai Mondiali (1V, 1N). Tuttavia, ha perso quattro delle cinque gare nella 2ª giornata della fase a gironi, con l'eccezione del pareggio per 1-1 contro il Belgio nel 2002. L'Australia ha mantenuto la porta inviolata solo una volta in 17 partite ai Mondiali; nessuna squadra con almeno 10 partite nel torneo ha una percentuale di clean sheet più bassa (6%, come l'Arabia Saudita). La Tunisia ha effettuato 13 tiri contro la Danimarca nello scorso match, più del doppio rispetto a quelli tentati contro l'Inghilterra nella prima partita dei Mondiali 2018 (6). Tuttavia, solo uno dei loro 13 tentativi ha centrato lo specchio della porta. Contro la Francia nel precedente match l'Australia ha tentato solo quattro tiri, record negativo per i Socceroos in una partita ai Mondiali, al pari dei quattro contro la Spagna nel 2014.

Nessun giocatore tunisino ha creato più occasioni da gol (2), tirato più volte (3) e completato più dribbling (3) di Youssef Msakni nella scorsa partita contro la Danimarca. Mat Ryan e Mathew Leckie potrebbero entrambi diventare i primi giocatori a disputare otto gare da titolari ai Mondiali con l'Australia. In generale, solo Mark Bresciano (9 match, 6 da titolare) e Tim Cahill (9 gare, 7 dal primo minuto) hanno collezionato più presenze ai Mondiali con i Socceroos.

PROBABILI FORMAZIONI

TUNISIA (3-4-3): Dahmen; Bronn, Meriah, Talbi; Drager, Skhiri, Laidouni, Abdi; Ben Slimane, Khazri, Msakni.

AUSTRALIA (4-2-3-1): Ryan; Atkinson, Rowles, Souttar, Behich; Irvine, Mooy; Leckie, McGree, Goodwin; Duke.

POLONIA - ARABIA SAUDITA sabato ore 14 (GRUPPO C)

Quote Loginbet: 1(1,74) x(3,65) 2(5,00)

Questa è la prima sfida della Polonia con l'Arabia Saudita da un’amichevole del marzo 2006: la Polonia vinse 2-1 grazie a una doppietta di Lukasz Sosin. Questa è solo la terza partita della Polonia ai Mondiali contro una nazionale asiatica: ha perso 2-0 contro la Repubblica di Corea nel 2002 e vinto 1-0 contro il Giappone nel 2018. L'Arabia Saudita ha perso nove delle 10 partite contro nazionali europee ai Mondiali, ad eccezione della vittoria per 1-0 sul Belgio nel 1994. Ha perso tutte le ultime otto partite di questo tipo, senza segnare nemmeno un gol nelle ultime sette.

La Polonia ha mantenuto la porta inviolata nelle ultime due partite di Coppa del Mondo; solo dal 1974 al 1978 ha registrato tre clean sheet consecutive (serie di tre). L'Arabia Saudita ha vinto le ultime due partite dei Mondiali, battendo l'Egitto nell'ultima partita del torneo del 2018 e l'Argentina quest'anno. Aveva vinto solo due delle prime 15 partite nella competizione (2N, 11P), due successi consecutivi nella fase a gironi del 1994. Il 17% delle partite della Polonia ai Mondiali è finito a reti inviolate (6/35), la percentuale più alta di qualsiasi squadra che abbia giocato almeno 15 partite nel torneo. L’ultima volta in cui ha pareggiato due gare consecutive è stata nel 1982 contro Italia e Camerun, entrambe a reti inviolate. L'Arabia Saudita ha segnato con entrambi i tiri in porta contro l'Argentina – ha segnato almeno due reti in due partite consecutive per la prima volta ai Mondiali, ma non ha mai segnato tre gol in una sola gara nella competizione.

La Polonia ha tentato sei tiri contro il Messico, il numero più basso in una singola partita di Coppa del Mondo da quando Opta dispone di questi dati (dal 1966), con il record precedente di otto tiri contro la Germania nel 2006. Il polacco Robert Lewandowski è rimasto senza gol in quattro presenze ai Mondiali, tentando 11 tiri in questo periodo e sbagliando anche un rigore contro il Messico. La prossima sarà la 16ª partita di Lewandowski con la Polonia nei principali tornei (Coppa del Mondo/EURO), meno solo di Wladislaw Zmuda (21) e Grzegorz Lato (20). Contro l'Argentina, Salem Al Dawsari è diventato solo il secondo giocatore dell'Arabia Saudita a segnare in più di un'edizione dei Mondiali, insieme a Sami Al Jaber (3). Un altro gol di Al Dawsari lo vedrebbe diventare il capocannoniere del paese ai Mondiali, al pari di Al Jaber (3).

PROBABILI FORMAZIONI

POLONIA (3-4-2-1): Szczesny; Bereszynski, Glik, Kiwior; Cash, Krychowiak, Zielinski, Zalewski; S. Szymanski, Kaminski; Lewandowski.

ARABIA SAUDITA (4-2-3-1): Al Owais; Abdulhamid, Al Tambakti, Al-Bulayhi, Al-Burayk; Al Malki, Kanno; Al-Buraikan, Al-Abed, S. Al-Dawsari; Al-Shehri.


FRANCIA - DANIMARCA sabato ore 17 (GRUPPO D)

Quote Loginbet: 1(1,77) x(3,60) 2(4,55)

Questo sarà il quarto incontro tra Francia e Danimarca ai Mondiali, tutti nella fase a gironi. Les Bleus hanno vinto il torneo in due delle precedenti occasioni in cui hanno affrontato la Danimarca (1998 e 2018), mentre l'altra è arrivata da campioni in carica nel 2002. La Danimarca ha vinto gli ultimi due incontri con la Francia in tutte le competizioni, entrambi nella Nations League 2022. I biancorossi non hanno mai ottenuto tre successi di fila contro Les Bleus, mentre nessuna nazionale ha mai battuto la Francia tre volte nello stesso anno solare. Questa è la terza volta che la Danimarca affronta i campioni del mondo in carica dei Mondiali: ha perso 3-2 contro il Brasile nei quarti di finale del 1998, prima di vincere contro la Francia 2-0 nella fase a gironi del 2002.

La Francia ha vinto tutte le ultime cinque partite ai Mondiali e non ha mai ottenuto sei successi di fila nel torneo, l'ultima nazionale a riuscirci è stata la Spagna nel 2010. Tutte le ultime quattro partite della Danimarca ai Mondiali sono terminate in pareggio: solo il Belgio ha pareggiato cinque match di fila nel torneo, tra il 1998 e il 2002. Con il successo contro l'Australia, la Francia è diventata la prima nazionale campione in carica a vincere la prima partita al Mondiale a partire dal Brasile nel 2006. Solo quattro nazionali detentrici del trofeo hanno vinto le prime due gare di un’edizione della Coppa del Mondo: Italia nel 1938, Uruguay nel 1954, Brasile nel 1998 e Brasile nel 2006.

La Danimarca ha mantenuto la porta inviolata in tre delle ultime cinque partite ai Mondiali, solo un clean sheet in meno rispetto alle prime 16 gare nella competizione (quattro). Tuttavia, non ha segnato in due degli ultimi tre match nella Coppa del Mondo, tanti quante nei primi 18. La Francia ha realizzato quattro gol in entrambe le ultime due partite ai Mondiali, la finale del 2018 contro la Croazia e la prima giornata di questo torneo contro l'Australia. L'ultima nazionale a segnare almeno quattro reti in tre gare consecutive di Coppa del Mondo è stata l'Ungheria nel 1954 (quattro match in quel caso).

Contro l'Australia, Olivier Giroud ha eguagliato Thierry Henry al 1° posto dei migliori marcatori della Francia, entrambi 51 gol. Giroud potrebbe diventare solo il secondo giocatore con almeno 36 anni a segnare in due presenze di fila ai Mondiali, dopo Tom Finney con l'Inghilterra nel 1958 (36 anni e 64 giorni). Christian Eriksen è il giocatore che ha creato più occasioni da gol (5) nel pareggio a reti inviolate tra Danimarca e Tunisia. Solo Michael Laudrup (6 contro la Nigeria nel 1998) ha creato più occasioni da gol per i compagni in una singola partita ai Mondiali con la Danimarca.

PROBABILI FORMAZIONI

FRANCIA (4-2-3-1): Lloris; Pavard, Konate, Upamecano, T. Hernandez; Tchouaméni, Rabiot; Dembélé, Griezmann, Mbappé; Giroud.

DANIMARCA (3-4-2-1): Schmeichel; Christensen, Kjaer, Andersen; Kristensen, Hojbjerg, Eriksen, Maehle; Skov Olsen, Damsgaard; Dolberg.

ARGENTINA - MESSICO sabato ore 20 (GRUPPO C)

Quote Loginbet: 1(1,58) x(3,95) 2(6,10)

L'Argentina è rimasta imbattuta negli ultimi 10 incontri con il Messico in tutte le competizioni (7V, 3N), dopo la sconfitta per 1-0 nella Copa América del 2004. Il Messico ha sempre perso nelle tre partite dei Mondiali contro l'Argentina: 6-3 nel 1930, 2-1 nel 2006 e 3-1 nel 2010. Solo l'Austria (4 contro l'Italia) e la Nigeria (5 contro l'Argentina) hanno ha affrontato più volte un avversario nella competizione perdendo sempre. La sconfitta contro l'Arabia Saudita nel match precedente ha concluso a una serie di 13 vittorie di fila dell'Argentina ai Mondiali contro nazioni non europee, ovvero dal match perso contro il Camerun nel 1990.

L'Argentina ha perso quattro delle ultime sei partite ai Mondiali (1V, 1N), tante quante nelle precedenti 25 nella competizione (16V, 5N). Più nel dettaglio, l’Albiceleste ha perso le ultime due gare nel torneo, solo tra il 1930 e il 1958 ha registrato tre sconfitte di fila nella Coppa del Mondo. Dopo la sconfitta per 2-1 contro l'Arabia Saudita, l'Argentina potrebbe perdere entrambe le prime due partite in una singola edizione dei Mondiali per la prima volta nella storia. Il Messico non ha segnato nelle ultime tre partite dei Mondiali e non ha mai registrato quattro match consecutivi senza gol all’attivo nel torneo, con questa che sarà la sua 59ª gara nella Coppa del Mondo.

Dopo aver pareggiato la prima gara 0-0 contro la Polonia, il Messico potrebbe non vincere entrambe le prime due partite di un'edizione dei Mondiali per la prima volta dal 1978, quando perse tutte e tre le partite della fase a gironi. I giocatori dell'Argentina sono stati pescati 10 volte in fuorigioco nella sconfitta per 2-1 contro l'Arabia Saudita: record in una partita di Coppa del Mondo dell’Albiceleste dal 1966 - già quattro in più rispetto all'intero torneo del 2018 (6).

Lionel Messi ha segnato in tutte le sue ultime cinque presenze con l'Argentina, solo una volta è arrivato a sei di fila con l’Albiceleste: tra novembre 2011 e settembre 2012. Messi ha realizzato sette gol ai Mondiali, solo Diego Maradona (otto), Guillermo Stabile (otto) e Gabriel Batistuta (10) hanno fatto meglio con l'Argentina nel torneo. Contro la Polonia, Guillermo Ochoa è diventato il primo portiere del Messico a parare un rigore ai Mondiali (esclusa la lotteria dei rigori) da quando Opta raccoglie questo dato (dal 1966). L'ultimo portiere che ha parato due rigori in una singola edizione della Coppa del Mondo è stato lo statunitense Brad Friedel nel 2002

PROBABILI FORMAZIONI

ARGENTINA (4-3-3): E. Martinez; Montiel, L. Martinez, Otamendi, Acuna; De Paul, Paredes, Fernandez; Messi, Lautaro, Di Maria.

MESSICO (4-3-3): Ochoa; Sanchez, Montes, Moreno, Gallardo; Herrera, E. Alvarez, Chavez; Vega, Martin, Lozano.

bottom of page