• LoginBet Staff

MOTOGP GIAPPONE, BAGNAIA FAVORITO A CACCIA DEL SORPASSO NEL MONDIALE

Quintultimo appuntamento del motomondiale 2022 e discorso titolo completamente aperto con Quartararo tallonato da Bagnaia e Espargaro.

A Motegi ci si aspetta un weekend in cui può succedere davvero di tutto anche a causa di un meteo che minaccia pioggia. Di seguito tutto quello che dovete sapere per scommettere sul gp del Giappone con le quote di Loginbet.


COME STA ANDANDO LA STAGIONE DI MOTOGP?


Sei gran premi fa, ovvero alla fine del gp di Germania, il bis mondiale del francese Quartararo su Yamaha sembrava cosa fatta. E invece tutto è cambiato grazie alla clamorosa rimonta di Pecco Bagnaia su Ducati. Il torinese ha vinto 4 gare di fila (Olanda, Gran Bretagna, Austria e Misano, arrivando secondo nell’ultima gara di Aragon). Contestualmente lo spagnolo Espargaro su Aprilia ha centrato un solo podio in questo lasso di tempo ed il leader di classifica Quartararo ha collezionato due ritiri, un ottavo, un quinto e un secondo posto. Per una classifica che, alla vigilia del gp del Giappone recita: 211 punti per Quartararo, 201 per Bagnaia e 194 per Espargaro.


GRAN PREMIO DEL GIAPPONE: ALBO D’ORO, STORIA E CARATTERISTICHE DI MOTEGI


Il Giappone è stata location del motomondiale per la prima volta nel 1962 e da quel momento ad oggi ha cambiato circuito varie volte: da Suzuka a Fuji passando infine per Motegi dove si corre dal 2004. Il recordman del gp del Giappone è lo spagnolo Marc Marquez che qui ha vinto 5 volte (3 nella classe regina). Interessante notare come fra Marquez, Pedrosa e Lorenzo, il GP del Giappone sia stato vinto per 8 volte nelle ultime 9 edizioni da piloti giapponesi. Unico capace di interrompere il trend è stato l’italiano Dovizioso nel 2017. Motegi è un circuito molto particolare, tortuoso con 3 rettilinei abbastanza lunghi e varie curve lente per un totale di 4800m ogni giro. Attenzione al meteo che potrebbe essere un fattore in questo weekend con rischio pioggia molto alto.


LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI


Fabio Quartararo: "Sono tornato da poco ad allenarmi ma sto bene, ho delle abrasioni al petto e credo che le sentirò nella prima parte della gara ma che andrà bene lo stesso. Credo che saremo competitivi su tutte le piste, il passo ad Aragon c'era e non c'è pista dove non siamo veloci. Il punto è che certe piste sono difficili per superare, ma qui siamo stati forti in passato, nel 2019 l'aderenza era buona e di solito con tanto grip noi andiamo bene: non vedo nemmeno motivi per temere particolarmente una gara bagnata".


Pecco Bagnaia: "Abbiamo lavorato sui consumi in ottica gara anche perché dovrebbe essere l'unica sessione sicuramente asciutta del week end e non abbiamo quindi usato tutta la potenza. All'inizio è stata abbastanza dura per un piccolo intoppo nei primi giri, poi è anche caduta qualche goccia, ma alla fine siamo riusciti a migliorare e sono contento: una volta se partivamo in difficoltà era difficile raddrizzare la situazione, mentre adesso no e sono molto soddisfatto di questo. Ho iniziato con la gomma soft davanti per poi passare alla hard con cui siamo andati meglio: qui l'assetto va sempre arrangiato perché ci sono molte frenate in cui devi portare tanta velocità in curva e non è facile, ma dal terzo run abbiamo fatto un bel passo avanti".


Aleix Espargaro: "Ritrovare il podio ad Aragon è stato bello e importante: un'iniezione di fiducia, considerando anche le due cadute del venerdì - dice il pilota -. Uno dei limiti dell'Aprilia è la frenata sul dritto, ma nei test di Misano l'abbiamo migliorata: dipende dall'aderenza delle gomme, a cominciare dalla posteriore. L'ipotesi di una corsa bagnata? Può essere difficile per tutti e senza le Libere del venerdì mattina avremo anche meno tempo per adattarci. A metà Mondiale sentivo più pressioni perché capivo che potevo vincere questo mondiale, ora so che ho delle possibilità, ma cercherò di fare del mio meglio ma mi sento rilassato. In MotoGP tutto può succedere, si è visto ad Aragon: io per recuperare da -17 devo rischiare qualcosa in più, ma va analizzato tutto per bene perché ci sono 125 punti sul tavolo e il percorso è lungo".



CHI VINCE IL GRAN PREMIO DEL GIAPPONE DI MOTOGP SECONDO LE QUOTE DI LOGINBET?


Le quote di Loginbet per il gran premio del Giappone rispecchiano perfettamente l’inerzia di quello che è accaduto nelle ultime gare del mondiale. Bagnaia in formissima e gasato per la rimonta è favorito a 2,75. Dietro troviamo Miller a 4,50 con Quartararo (con punto di domanda sulle sue condizioni fisiche dopo l’incidente con Nakagami ad Aragon) solo terzo in lista a 6,50. Più indietro Bastianini e Marquez (entrambi a 7,50) ed Esparagaro a 10 volte la posta.


DOVE VEDERE IL GP DEL GIAPPONE IN DIRETTA TV E STREAMING?


Come tutte le gare della stagione 2022 del motomondiale sarà Sky a offrire in diretta tv tutto il weekend di qualifiche e gare. Gli appuntamenti più importanti per la classe regina sono sabato alle 8,05 del mattino le qualifiche ufficiali e domenica alle 8 sempre del mattino la gara.Chi vorrà invece vedere la gara della Motogp in chiaro dovrà attendere la differita su TV8


GRAN PREMIO DEL GIAPPONE DI MOTOGP LIVE SU LOGINBET


Le gare di Moto3, moto2 e motogp saranno presenti nel palinsesto live di Loginbet. In questo modo gli utenti con conto gioco attivo potranno scommettere sulle quote che cambieranno in tempo reale in base a quello che accadrà in pista, dalla partenza fino alla bandiera a scacchi.