• LoginBet Staff

MONDIALI QATAR 2022: SVIZZERA-CAMERUN, URUGUAY-COREA DEL SUD, PORTOGALLO-GHANA E BRASILE-SERBIA

Continuano le sorprese in queste primissime battute dei Mondiali Qatar 2022. Dopo l’Argentina cade anche la Germania, battuta in rimonta dal Giappone.

Con le quattro partite in programma oggi, gruppo G e H, si conclude la prima giornata. In campo fra le altre il Brasile di Neymar e il Portogallo di Cristiano Ronaldo. Di seguito tutte le statistiche utili per le vostre scommesse su Loginbet.

SVIZZERA-CAMERUN giovedì ore 11 (GRUPPO G)

Quote Loginbet: 1(1,77) x(3,50) 2(5,10)

Primo confronto in assoluto tra Svizzera e Camerun. Gli elvetici affronteranno una selezione africana al Mondiale solo per la seconda volta, dopo il 2-0 nella fase a gironi contro il Togo nel 2006. Dodicesima partecipazione per la Svizzera al Mondiale, avendo vinto il girone di qualificazione davanti all’Italia campione d’Europa. La Svizzera è presente per il quinto mondiale di fila e ha stabilito la propria striscia record di partecipazioni consecutive. La Svizzera è imbattuta nella gara d’esordio nelle ultime cinque partecipazioni al Mondiale (2V, 3N), dallo 0- 5 contro la Germania nel 1966.

La Svizzera è una delle tre nazionali europee – insieme a Belgio e Francia – ad aver superato la fase a gironi in tutte le ultime quattro edizioni dei grandi tornei internazionali (Mondiale ed Europeo). La Svizzera ha vinto il proprio girone al Mondiale solamente una volta, nel 2006. Quella è stata l’occasione in cui è diventata la prima squadra a non concedere un singolo gol al Mondiale (4 partite, zero gol subiti). Ottava partecipazione al Mondiale per il Camerun, la squadra africana più presente. Il Camerun ha giocato più partite al Mondiale rispetto ogni altra nazionale africana (23), mentre solo la Nigeria (23) ha segnato più gol (18). Il Camerun ha perso tutte le ultime sette partite al Mondiale. Solo il Messico nella storia della competizione ha registrato una striscia di sconfitte consecutive più lunga (9 tra il 1930 e il 1958).

Xherdan Shaqiri ha preso parte al 48% delle 23 reti della Svizzera negli ultimi quattro grandi tornei internazionali disputati, segnando otto gol e fornendo tre assist. Vincent Aboubakar ha segnato otto gol per il Camerun nell’African Cup of Nations, più di ogni altro giocatore in una singola edizione da Ndaye Mulamba con lo Zaire nel 1974 (9). Aboubakar, però, non ha registrato un singolo tiro nello specchio nelle quattro presenze precedenti al Mondiale. Il tecnico del Camerun, Rigobert Song, è il giocatore che ha collezionato più espulsioni al Mondiale, come Zinedine Zidane (2). Song è il terzo calciatore con più presenze per il Camerun nel torneo (9) dietro a François Omam-Biyik (11) e Roger Milla (10).

PROBABILI FORMAZIONI

SVIZZERA (4-3-3): Sommer; Widmer, Akanji, Schär, Rodriguez; Sow, Freuler, Xhaka; Shaqiri, Embolo, Vargas.

CAMERUN (4-2-3-1): Onana; Fai, Castelletto, Wooh, Tolo; Anguissa, Ntcham; Mbeumo, Choupo-Moting, Toko Ekambi; Aboubakar.

URUGUAY-COREA DEL SUD giovedì ore 14 (GRUPPO H)

Quote Loginbet: 1(1,72) x(3,50) 2(5,20)

La prossima sarà la terza sfida di Coppa del Mondo tra Uruguay e Corea del Sud. I sudamericani hanno vinto entrambi i precedenti confronti: 1-0 nella fase a gironi dell’edizione 1990 e 2-1 negli ottavi di finale dell’edizione 2010 (quest’ultimo grazie a una doppietta di Luis Suarez). Questa sarà la 14a partecipazione dell’Uruguay alla Coppa del Mondo, la quarta di fila a partire dal 2010: sarà la seconda volta nella storia in cui i sudamericani prenderanno parte a quattro edizioni consecutive dei Mondiali (1962, 1966, 1970, 1974). L’Uruguay ha vinto sei delle ultime otto partite giocate in Coppa del Mondo (2P). I sudamericani hanno conquistato quattro successi nell’edizione di Russia 2018 (vs Egitto, Arabia Saudita, Russia e Portogallo), eguagliando il suo record di gare vinte in una singola edizione del torneo, dopo il 1930 (vs Perù, Romania, Jugoslavia e Argentina).

L’Uruguay ha vinto appena uno degli ultimi sette match inaugurali disputati in un Mondiale (3N, 3P): il successo è arrivato nella prima partita dell’edizione 2018 contro l’Egitto. Nonostante questo dato, la Celeste ha superato la fase a gironi in cinque di questi sette precedenti. La prossima sarà la partecipazione numero 11 della Corea del Sud ad un Mondiale, un record per le selezioni asiatiche. Questa è inoltre la decima qualificazione consecutiva per questa nazionale alla fase finale del torneo (una striscia iniziata con l’edizione del 1986): soltanto Brasile, Argentina, Germania e Spagna vantano più apparizioni di fila in Coppa del Mondo. La metà delle vittorie della Corea del Sud al Mondiale (3/6) sono arrivate nell’edizione del 2002, quando ha ospitato la competizione assieme al Giappone. Nelle altre nove apparizioni la nazionale coreana ha conquistato soltanto un successo su 27 incontri (7N, 17P).

Tra le 22 nazionali che hanno disputato almeno 30 partite in Coppa del Mondo, la Corea del Sud è quella con la percentuale di vittorie più bassa (18%), avendo conquistato solamente sei successi in 34 partite suddivise in 10 diverse edizioni. L’Uruguay è l’unica squadra ad avere due giocatori che hanno segnato in ciascuna delle ultime tre edizioni della Coppa del Mondo: Luis Suarez ed Edinson Cavani. A Suarez manca soltanto un gol per eguagliare Oscar Miguez (otto) e diventare così il miglior marcatore della Celeste nel torneo. Per la prima volta dal 2002, a guidare l’Uruguay in Coppa del Mondo non ci sarà Óscar Tabárez, che ha allenato i sudamericani nelle ultime 16 partite disputate nella competizione. Diego Alonso, l’attuale commissario tecnico, subentrato nel dicembre del 2021, prenderà parte ad un Mondiale per la prima volta in carriera.

Son Heung-min, miglior marcatore di tutti i tempi della Corea del Sud ai Mondiali con tre reti realizzate, ha segnato due volte nell’edizione 2018 e una in quella del 2014: l’attaccante del Tottenham potrebbe diventare il secondo coreano a segnare in tre edizioni diverse della Coppa del Mondo dopo Park Ji-Sung, che ci è riuscito nel 2002, nel 2006 e nel 2010. La prossima sarà la seconda partecipazione da commissario tecnico in Coppa del Mondo per Paulo Bento – nella sua prima esperienza, avvenuta con il Portogallo nell’edizione del 2014, il tecnico non è riuscito a superare la fase a gironi (1V, 1N, 1P il suo score).

PROBABILI FORMAZIONI

URUGUAY (4-4-2): Rochet; Caceres, Godin, Gimenez, Olivera; Vecino, Valverde, Bentancur, De Arrascaeta; Nuñez, Suarez.

COREA DEL SUD (4-4-2): Kim Seung-gyu; Kim Moon-hwan, Kim Young-gwon, Kim Min-jae, Kim Jin-Su; Lee Jae-sung, Jeong Woo-Yeong, Hwang In-beom, Na Sang-ho; Son Heung-min, Cho Gue-sung.


PORTOGALLO-GHANA giovedì ore 17 (GRUPPO H)

Quote Loginbet: 1(1,42) x(4,50) 2(8,10)

L'unico precedente tra Portogallo e Ghana è stato nella fase a gironi della Coppa del Mondo 2014. Il Portogallo ha vinto 2-1, con gol vittoria di Cristiano Ronaldo. Il Portogallo ha vinto solo tre delle ultime 14 partite ai Mondiali (6N, 5P), ciascuna delle quali nella fase a gironi della competizione – il suo ultimo successo nella fase ad eliminazione diretta risale al giugno 2006, quando ha strappato il pass per i quarti di finale grazie a un successo per 1-0 contro l'Olanda. Il Portogallo è non ha vinto alcuna delle sue ultime tre partite di apertura di un torneo di Coppa del Mondo (2N, 1P). Nonostante questo, dopo aver superato la fase a gironi nel 2018, può raggiungere la fase a eliminazione diretta in due edizioni successive del torneo per la seconda volta, dopo esserci riuscito nel 2006 e 2010.

Questa sarà la quarta partecipazione del Ghana ai Mondiali, con tutte le precedenti tre arrivate nei 21° secolo; non è riuscito a superare la fase a gironi solo una volta, anche se è successo proprio nella sua ultima partecipazione, nel 2014. Il Ghana ha raggiunto i quarti di finale della Coppa del Mondo nel 2010, eguagliando il miglior piazzamento per una squadra africana nella competizione, insieme al Camerun nel 1990 e al Senegal nel 2002. Il Ghana ha segnato in ciascuna delle ultime cinque partite dei Mondiali e potrebbe diventare la terza squadra africana a trovare la rete in sei incontri consecutivi nella competizione, dopo il Sudafrica (6 tra il 1998 e il 2010) e la Nigeria (8 tra il 1994 e il 1998).

Il Ghana è la squadra che ha registrato la media più alta di tiri a partita ai Mondiali da quando Opta raccoglie questo tipo di dato tra tutte le formazioni che parteciperanno all’edizione del 2022 (19). Cristiano Ronaldo ha segnato ciascuno dei suoi sette gol in Coppa del Mondo nelle fasi a gironi; infatti, il portoghese è il giocatore che ha realizzato il maggior numero di reti nella competizione (sette) senza aver ancora trovato il gol nella fase a eliminazione diretta (sei presenze nelle fasi a eliminazione diretta senza gol). Il portoghese Cristiano Ronaldo è uno dei soli quattro giocatori che hanno segnato in quattro diverse edizioni del Mondiali, insieme a Pelé, Uwe Seeler e Miroslav Klose. Nessun giocatore ha trovato la rete in cinque tornei differenti.

Questo sarà il quarto grande torneo internazionale per Fernando Santos come allenatore del Portogallo; in ciascuno dei suoi tre precedenti (due Europei e Coppa del Mondo 2018) ha superato la fase a gironi, anche se è stato eliminato agli ottavi in ciascuno dei due più recenti. Dovesse giocare in questa Coppa del Mondo, il capitano del Ghana André Ayew diventerebbe il giocatore in attività con più presenze nella competizione in una squadra africana (8, attualmente 7). L'allenatore del Ghana, Otto Addo, ha giocato e vinto due partite di Coppa del Mondo nel 2006, giocando contro USA (2-1) e Repubblica Ceca (2-0).

PROBABILI FORMAZIONI

PORTOGALLO (4-3-3): Diogo Costa; Cancelo, Ruben Dias, Pepe, Nuno Mendes; Ruben Neves, William Carvalho, Bruno Fernandes; Bernardo Silva, Cristiano Ronaldo, Leao. Ct. Santos

GHANA (4-2-3-1): Ati Zigi; Odoi, Salisu, Amartey, Baba; Partey, Samed; Kudus, A. Ayew, J. Ayew; Williams. Ct. Addo

BRASILE-SERBIA giovedì ore 20 (GRUPPO G)

Quote Loginbet: 1(1,47) x(4,50) 2(6,75)

Il Brasile ha vinto i due precedenti contro la Serbia, compresa la sfida nella fase a gironi dell’ultimo Mondiale (2-0 nel giugno 2018). L’altra è terminata 1-0 in amichevole nel giugno 2014. Il Brasile è l’unica nazionale ad aver partecipato a tutte le edizioni del Mondiale dalla prima giocata nel 1930; ventiduesima presenza per la Seleçao. Il Brasile è imbattuto nelle ultime 15 partite al Mondiale nella fase a gironi, vincendone 12 (3N), l’ultima sconfitta in questa fase risale al 1998 contro la Norvegia. Inoltre, il Brasile ha vinto il proprio girone in ogni edizione dal 1982 e l’ultima volta che non si è qualificato per la fase a scontri diretti risale al 1966. Oltre ad essere la nazionale con più Mondiali vinti (cinque), il Brasile è quella che conta più vittorie (73) e con la percentuale di successi più alta (67% - 73 successi in 109 partite) nella storia della competizione.

Includendo questa edizione, la Serbia si è qualificata in quattro delle ultime cinque edizioni del Mondiale, mancando l’accesso solo nel 2014. Dall’inizio della striscia nel 2006, la Serbia ha perso sette delle nove partite disputate (2V), diventando la nazionale europea con più sconfitte, meno solo dell’Australia (8) in generale. Da nazione indipendente, la Serbia è stata eliminata durante la fase a gironi in tutti e tre i Mondiali disputati (2006, 2010, 2018). L’ultima volta che ha raggiunto la fase a eliminazione diretta risale al 1998 come Jugoslavia. La Serbia è rimasta imbattuta nelle otto partite di qualificazione al Mondiale (6V, 2N): si tratta di una prima volta nella fase di qualificazione a un grande torneo internazionale (Mondiale o Europeo) dal 2006 (10 partite, 6V, 4N).

Dal debutto al Mondiale nel 2014, Neymar ha preso parte al 42% dei 19 gol del Brasile nella competizione (6 reti, 2 assist). Avendo preso la guida del Brasile nel giugno 2016, Tite diventerà il primo selezionatore della Seleçao a disputare due Mondiali dai tempi di Tele Santana nel 1982 e 1986. Solo Memphis Depay e Harry Kane (12 gol) hanno realizzato più gol di Aleksandar Mitrovic della Serbia (8 in 8 partite) nelle qualificazioni europee per il Mondiale 2022, escludendo i playoff. Nessun giocatore, inoltre, ha fornito più assist di Dusan Tadic (6 in 8 partite).

PROBABILI FORMAZIONI

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Danilo, Thiago Silva, Marquinhos, Alex Sandro; Fred, Casemiro; Raphinha, Neymar, Vinicius jr; Richarlison.

SERBIA (3-4-1-2): V. Milinkovic-Savic; Veljkovic, Milenkovic, Pavlovic; Zivkovic, Lukic, S. Milinkovic-Savic, Kostic; Tadic; A. Mitrovic, Vlahovic.