• LoginBet Staff

MONDIALI QATAR 2022: MAROCCO-CROAZIA, GERMANIA-GIAPPONE, SPAGNA-COSTA RICA E BELGIO CANADA

Dopo la clamorosa caduta dell’Argentina contro ogni pronostico contro l’Arabia Saudita, nella giornata dedicata al gruppo E e al gruppo F scendono in campo altre big come la Germania e la Spagna, senza dimenticare il Belgio.

Come di consueto ecco tante statistiche utili per scommettere sui Mondiali Qatar 2022 con le quote di Loginbet.

MAROCCO - CROAZIA mercoledì ore 11

Quote Loginbet: 1(3,65) x(3,15) 2(2,18)

Primo confronto al Mondiale tra Marocco e Croazia. L’unico precedente risale al dicembre 1996 al Trofeo Hassan II giocato a Casablanca. Quella sfida terminò 2-2 con tre espulsioni e la Croazia si impose 7-6 ai rigori. La Croazia ha vinto le due partite disputate al Mondiale contro selezioni africane con un risultato complessivo di 6-0 (4-0 vs Camerun nel 2014 e 2-0 vs Nigeria nel 2018). Sesta partecipazione al Mondiale per il Marocco, che però non supera la fase a gironi dal 1986, quando venne eliminato agli ottavi dalla Germania (0-1). Il Marocco ha vinto solo una delle ultime 10 partite disputate al Mondiale (2N, 7P), 3-0 contro la Scozia nel 1998 nella fase a gironi.

Il Marocco ha segnato su azione 13 degli ultimi 14 gol al Mondiale. L’eccezione è stata la rete di Youssef EnNesyri contro la Spagna nel 2018, sugli sviluppi di un corner. Sesta partecipazione anche per la Croazia al Mondiale. Nelle cinque precedenti o è stata eliminata al girone (3 volte) oppure ha raggiunto almeno la semifinale (due volte, compresa la Finale nel 2018). La Croazia ha perso la propria prima partita in tre delle cinque edizioni disputate al Mondiale, le eccezioni sono state nel 1998 (semifinale) e nel 2018 (Finale).

Youssef En-Nesyri potrebbe diventare il primo giocatore del Marocco a segnare in due edizioni diverse del Mondiale, dopo il gol alla Spagna nel 2018. Luka Modric è il calciatore croato con più presenze nei grandi tornei internazionali (25). Nessun giocatore ha disputato sia il Mondiale che l’Europeo in tre decenni differenti, come potrebbe fare Modric in Qatar. Ivan Perisic è il giocatore che ha partecipato a più gol per la Croazia nei grandi tornei internazionali (9 reti e 5 assist tra Mondiale ed Europeo). Inoltre, è uno dei due giocatori europei ad aver segnato o fornito assist in tutti gli ultimi cinque grandi tornei internazionali, come Cristiano Ronaldo.

PROBABILI FORMAZIONI

MAROCCO (4-3-3): Bounou; Hakimi, Saiss, Aguerd, Mazraoui; Ounahi, S. Amrabat, Chair; Ziyech, En-Nesyri, Boufal.

CROAZIA (4-3-3): Livakovic; Stanisic, Lovren, Gvardiol, Barisic; Kovacic, Brozovic, Modric; Vlasic, Kramaric, Perisic.

GERMANIA - GIAPPONE mercoledì ore 14

Quote Loginbet: 1(1,46) x(4,50) 2(6,65)

Germania e Giappone si affrontano per la prima volta al Mondiale. La Germania è imbattuta nei due precedenti contro il Giappone (1V, 1N), entrambi in amichevole nel 2004 (3-0) e nel 2006 (2-2). Tutte le sette reti segnate in questa sfida sono state realizzate nel secondo tempo. La Germania ha vinto quattro volte il Mondiale, nessuna nazionale europea ha fatto meglio (come l’Italia). Tra tutte le selezioni, solo il Brasile ha alzato il trofeo più volte (cinque). Questa sarà la 20a partecipazione al Mondiale per la Germania, che diventerà solo la seconda nazionale, dopo il Brasile, ad aver raggiunto questo tragardo. L’ultima volta che non ha preso parte al Mondiale risale al 1950 – da allora, ha sempre passato la fase a gironi, tranne nel 2018, quando terminò il proprio gruppo all’ultimo posto.

La Germania ha raggiunto la semifinale in quattro delle cinque edizioni del Mondiale disputate in questo secolo, l’eccezione è stata nel 2018. Più di ogni altra Nazionale nel periodo. Ad eccezione del Qatar ospitante, la Germania è stata la prima nazionale a qualificarsi per il Mondiale 2022, nell’ottobre 2021. La Germania ha vinto nove delle 10 partite nel gruppo di qualificazione europeo (1P), segnando meno solo dell’Inghilterra (39 gli inglesi, 36 i tedeschi playoff esclusi). Nessuna delle ultime 50 partite della Germania al Mondiale è terminata senza gol, l’ultimo 0-0 risale al 1986 contro il Messico negli ottavi di finale. Questa è la striscia più lunga di sempre senza pareggi a porte inviolate nel torneo.

Il Giappone parteciperà al Mondiale per la settima edizione consecutiva, una striscia iniziata nel 1998. Questa è la seconda serie più lunga per una selezione asiatica dietro alla Corea del Sud (10, compresa questa edizione). Dopo aver raggiunto gli ottavi nel 2018, il Giappone potrebbe superare la fase a gironi per il secondo Mondiale consecutivo per la prima volta. Il Giappone ha vinto solo una delle ultime otto partite al Mondiale (3N, 4P), nel proprio match inaugurale nel 2018 contro la Colombia (2-1).

Questo sarà il primo torneo internazionale alla guida della Germania per Hansi Flick. Jupp Derwall è stato l’ultimo c.t. capace di vincere un grande torneo con la Germania al primo tentativo (Euro 1980). Thomas Muller ha segnato 10 gol e fornito sei assist in 16 presenze al Mondiale, entrambi primati per un giocatore dal 2010. Solo Miroslav Klose (16), Gerd Muller (14) e Jurgen Klinsmann (11) hanno realizzato più reti di Muller nella fase finale, mentre dal 1966 solo Pierre Littbarski (7) ha fornito più assist per la Germania. Nessun giocatore ha segnato più gol per il Giappone nelle qualificazioni al Mondiale 2022 di Takumi Minamino, che ha realizzato 10 reti e fornito quattro assist

PROBABILI FORMAZIONI

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Kehrer, Süle, Rüdiger, Raum; Kimmich, Goretzka; Hofmann, Musiala, Gnabry; Havertz.

GIAPPONE (4-2-3-1): Gonda; Sakai, Tomiyasu, Yoshida, Nagatomo; Endo, Shibasaki; Kubo, Kamada, Doan; Minamino.


SPAGNA - COSTA RICA mercoledì ore 17

Quote Loginbet: 1(1,15) x(7,30) 2(21,00)

Primo confronto tra Spagna e Costa Rica al Mondiale. Nei tre precedenti – tutti in amichevole – la Spagna è imbattuta contro la selezione centramericana (2V, 1N). La Spagna sfiderà la Costa Rica per la quarta volta dal 2011. I tre precedenti hanno prodotto 12 gol, in media quattro a partita. La Spagna si è qualificata per la 16a volta al Mondiale, la 12a di fila, la propria striscia più lunga. Solo Brasile (22), Germania (18) e Argentina (13) hanno una striscia aperta più lunga.

La Spagna ha vinto il Mondiale nel 2010, in quella che è stata l’unica volta in cui ha raggiunto la semifinale nelle ultime 13 partecipazioni. Ciò nonostante ha vinto il proprio girone in quattro delle ultime cinque edizioni disputate. Il prossimo sarà il 100° gol della Spagna al Mondiale. José Iraragorri realizzò il primo nel 1934, in un 3-1 agli ottavi di finale contro il Brasile. Sesta partecipazione per la Costa Rica al Mondiale, che solo una volta in questo secolo non si è qualificata, nel 2010. I Ticos proveranno a raggiungere la fase a eliminazione diretta per la terza volta dopo il 1990 (ottavi) e il 2014 (quarti di finale). La Costa Rica non vince da sei partite al Mondiale (4N, 2P), la propria attesa più lunga nella competizione. In quattro di queste sei gare non ha trovato il gol.

La Costa Rica ha segnato di testa il 37% delle proprie reti al Mondiale (7 su 19); dalla prima partecipazione nel 1990, solo la Costa d’Avorio (38%) ha in percentuale segnato di più di testa tra le nazionali con almeno 10 gol. Ferran Torres ha realizzato quattro gol nelle qualificazioni per il Mondiale 2022, almeno il doppio di ogni altro calciatore spagnolo, effettuando più conclusioni di tutti (19). A 22 anni, potrebbe diventare il marcatore più giovane per la Spagna al Mondiale da Fernando Torres, che segnò tre reti nell’edizione 2006, anch’egli 22enne.

Luis Enrique ha giocato 12 partite al Mondiale con la Spagna tra 1994, 1998 e 2002, segnando due reti. Questo sarà il secondo grande torneo (Mondiale ed Europeo) da c.t. della Spagna, dopo Euro 2020 dove ha raggiunto la semifinale e in cui la Spagna ha avuto il miglior attacco (13, come l’Italia campione). Il capitano della Costa Rica, Bryan Ruiz, ha disputato otto partite al Mondiale tra il 2014 e il 2018, meno solo di Christian Bolanos (9) tra i costaricani nella competizione. A 37 anni potrebbe diventare il giocatore più anziano a giocare per la Costa Rica nel torneo (attualmente è Erick Lonnis nel 2002, 36 anni).

PROBABILI FORMAZIONI

SPAGNA (4-3-3): Unai Simon; Azpilicueta, Pau Torres, Laporte, Jordi Alba; Gavi, Busquets, Pedri; Ferran Torres, Morata, Ansu Fati.

COSTA RICA (4-4-2): Navas; C. Martinez, Duarte, Calvo, Oviedo; Torres, Borges, Tejeda, Bennette; Contreras, Campbell.

BELGIO - CANADA mercoledì ore 20

Quote Loginbet: 1(1,52) x(4,30) 2(6,20)

Primo confronto al Mondiale tra Belgio e Canada. L’unico precedente risale all’amichevole disputata nel giugno 1989 a Ottawa con la vittoria 2-0 del Belgio. Nessuna nazionale europea ha mai partecipato a più edizioni del Mondiale rispetto al Belgio senza mai vincerlo. Questo sarà il 14° tentativo. Il Belgio ha avuto il migliore attacco all’ultimo Mondiale nel 2018. Nel suo cammino, terminato al terzo posto, ha realizzato 16 gol. Dalla sconfitta nell’ultima partita della fase a gironi nel 1994 (0-1 vs Arabia Saudita), il Belgio è imbattuto nelle ultime 12 gare disputate in questa fase a un Mondiale. Ha vinto tutte le ultime sette gare della competizione ai gironi e solo il Brasile è mai arrivato a otto (due volte, tra il 1986 e il 1994 e tra il 2002 e il 2010).

Il Canada parteciperà al Mondiale a distanza di 36 anni dall’ultima presenza, nel 1986. E’ il secondo divario più ampio per una selezione partecipante a questa edizione, dopo i 64 anni del Galles. Il Canada ha perso tutte le tre partite nella precedente partecipazione al Mondiale nel 1986, senza trovare il gol. Il Canada è una delle quattro nazionali che hanno disputato almeno tre partite al Mondiale senza segnare (come Trinidad and Tobago, Zaire e Cina). Il Canada si è qualificato al Mondiale 2022 con il primo posto nei gironi CONCACAF, grazie al migliore attacco delle qualificazioni (23 gol) e la miglior difesa (7). Dopo il pareggio all’esordio contro l’Honduras, i canadesi hanno vinto le ultime sei gare interne con un punteggio complessivo di 16-2.

Kevin De Bruyne ed Eden Hazard hanno insieme fornito l’assist per il 45% delle reti del Belgio nei grandi tornei internazionali dal Mondiale 2014 (18 su 40). Nel periodo sono anche i migliori assistman tra i giocatori europei (9 a testa). Dal primo Mondiale di Romelu Lukaku nel 2014, Cristiano Ronaldo (13) è l’unico giocatore europeo ad aver segnato più del centravanti belga (11) nei grandi tornei internazionali.

Roberto Martinez sarà solo il terzo allenatore a guidare il Belgio in più di un Mondiale, dopo Hector Goenik (1930 e 1934) e Guy Thys (1982, 1986 e 1990). Cyle Larin è il miglior marcatore del Canada nelle qualificazioni per il Mondiale con sei gol, mentre Jonathan David è secondo con cinque. John Herdman diventerà il primo c.t. a guidare una nazionale sia al Mondiale maschile che a quello femminile, avendo allenato la Nuova Zelanda femminile (2007, 2011) e il Canada femminile (2015).

PROBABILI FORMAZIONI

BELGIO (3-4-2-1): Courtois; Debast, Alderweireld, Vertonghen; Meunier, Witsel, Tielemans, Carrasco; De Bruyne, E. Hazard; Batshuayi.

CANADA (3-5-2): Borjan; Johnston, Miller, Vitoria; Buchanan, Hutchinson, Eustaquio, Davies, Adekugbe; David, Larin