top of page
  • LoginBet Staff

MONDIALI QATAR 2022: GIAPPONE-COSTA RICA, BELGIO-MAROCCO, CROAZIA-CANADA E SPAGNA-GERMANIA

Domenica in compagnia dei Mondiali di calcio e per la precisione con la seconda giornata del gruppo E e del gruppo F.

Spagna-Germania alle ore 20 è il primissimo scontro diretto fra due favorite per Qatar 2022. Ma il programma presenta anche altri 3 match da non perdere. Di seguito tutto quello che c’è da sapere per scommettere sulla Coppa del Mondo con le quote di Loginbet.

GIAPPONE - COSTA RICA domenica ore 11 (GRUPPO E)

Quote Loginbet: 1(1,46) x(4,25) x(7,75)

Il Giappone non ha mai perso nei quattro precedenti (3V, 1N) contro la Costa Rica in tutte le competizioni, segnando esattamente tre gol in ciascuna delle tre gare vinte. La Costa Rica ha vinto l'unico confronto in Coppa del Mondo contro una nazione asiatica, superando la Cina per 2-0 nell'edizione 2002. Dopo avere battuto la Germania per 2-1 nel primo turno, il Giappone potrebbe infilare due successi consecutivi ai Mondiali per la prima volta dal 2002 (contro Russia e Tunisia); di contro, gli asiatici non hanno mai vinto entrambe le prime due partite di una singola edizione di Coppa del Mondo.

La Costa Rica ha perso il match di esordio di questi Mondiali 7-0 contro la Spagna, subendo nell’occasione tanti gol quanti quelli incassati nelle precedenti otto sfide del torneo messe assieme. Dopo i successi contro Uruguay e Italia nel proprio girone nel 2014, la Costa Rica non ha vinto alcuna delle successive sette partite (4N, 3P) di Coppa del Mondo, e in cinque di queste è rimasta a secco di gol. Contro la Spagna alla prima giornata, la Costa Rica non ha effettuato alcun tiro: è la seconda volta che una squadra non conta alcuna conclusione in un match dei Mondiali da quando Opta raccoglie questi dati (dal 1966); in precedenza era stata sempre la Costa Rica contro il Brasile nel 1990. Il Giappone, invece, ha subito 26 tiri nella gara di esordio di questa Coppa del Mondo contro la Germania: record in una sfida nella competizione.

Cinque dei 22 gol del Giappone ai Mondiali sono stati segnati da subentrati: due di questi nella gara vinta per 2-1 contro la Germania nel primo turno. Tre delle cinque reti degli asiatici sono state realizzate entro sei minuti dall'ingresso del giocatore, con Ritsu Doan che ha firmato il gol del pareggio contro i tedeschi dopo quattro minuti e nove secondi. La prossima sarà la 10ª partita di Keylor Navas, Celso Borges e Bryan Ruiz in Coppa del Mondo con la maglia della Costa Rica: i tre diventerebbero i primi giocatori a tagliare questo traguardo con la propria nazionale.

Ritsu Doan e Takuma Asano hanno firmato i gol del Giappone nel match vinto per 2-1 contro la Germania alla prima giornata; l'unico giocatore giapponese a trovare la rete in due gare di fila ai Mondiali è stato Junichi Inamoto, andato a bersaglio nelle prime due sfide dell'edizione 2002. Takuma Asano ha effettuato cinque dei 12 tiri del Giappone contro la Germania nel primo turno; nessun altro giocatore ne ha contati più di uno. Soltanto Shinji Kagawa ha all’attivo più conclusioni in una singola partita di Coppa del Mondo con il Giappone (6 contro la Colombia nel 2014).

PROBABILI FORMAZIONI

GIAPPONE (4-3-3): Gonda; Yamane, Yoshida, Itakura, Nagatomo; Tanaka, Endo, Kamada; Doan, Asano, J. Ito.

COSTA RICA (4-4-2): Navas; C. Martinez, Calvo, Duarte, Oviedo; Ruiz, Tejeda, Borges, Bennette; Campbell, Contreras.

BELGIO - MAROCCO domenica ore 14 (GRUPPO F)

Quote Loginbet: 1(1,99) x(3,35) 2(5,00)

Questo è il secondo incontro tra Belgio e Marocco ai Mondiali, con il Belgio che vinse 1-0 nell'edizione del 1994. Il Marocco ha vinto l'ultima sfida contro il Belgio, vincendo 4-1 in un'amichevole nel marzo 2008. In precedenza aveva perso entrambe le precedenti due partite contro i Diavoli rossi. Il Belgio non ha mai perso un match ai Mondiali contro una nazionale africana (3V, 1N) - tutti questi incontri sono stati disputati nella fase a gironi, inclusa la vittoria per 5-2 sulla Tunisia nel 2018 in quello più recente.

Questa è la 50ª partita del Belgio ai Mondiali - 12ª nazionale diversa a raggiungere questo traguardo. Solo due delle precedenti 11 hanno perso il 50° match (8V, 1N): l’Inghilterra nel 2002 (contro il Brasile) e la Spagna nel 2010 (contro la Svizzera). Il Belgio ha vinto tutte le ultime otto partite della fase a gironi ai Mondiali e potrebbe diventare la prima nazionale in assoluto a ottenere nove successi di fila nella fase a gironi nel torneo (inclusi anche la seconda fase a gironi e il girone finale). Il Marocco non è riuscito a segnare nel 53% delle partite ai Mondiali (9/17) – arrivando al secondo turno, nessuna nazionale ha una percentuale più alta tra quelle con almeno 10 partite nella competizione.

Il Belgio ha vinto 11 delle ultime 13 partite nelle ultime tre edizioni dei Mondiali (2014, 2018, 2022). Sette di questi successi sono arrivati con Roberto Martínez, record di vittorie per un allenatore alla guida dei Diavoli rossi ai Mondiali, davanti alle sei di Guy Thys. Il Marocco ha vinto solo due delle 17 partite ai Mondiali (6N, 9P), pareggiando le ultime due. Ha perso la seconda partita della fase a gironi in quattro delle cinque precedenti edizioni nel torneo, con l'eccezione di un pareggio 0-0 contro l'Inghilterra nel 1986, nell'unica edizione in cui ha raggiunto la fase a eliminazione diretta.

Kevin De Bruyne è il giocatore del Belgio che ha mandato più volte i compagni al tiro in questo Mondiale (quattro). Infatti, da quando Opta raccoglie questo dato (dal 1966), De Bruyne è il calciatore belga che ha creato più occasioni da gol per i compagni nella Coppa del Mondo (43). Contro il Canada Michy Batshuayi ha segnato il gol partita, effettuando cinque dei nove tiri totali del Belgio. Prima della sua sotituzione al minuto 78, aveva tentato il 100% delle conclusioni dei Diavoli rossi (5/5).

PROBABILI FORMAZIONI

BELGIO (3-4-2-1): Courtois; Dendoncker, Alderweireld, Vertonghen; Meunier, Witsel, Tielemans, Carrasco; De Bruyne, E. Hazard; Batshuayi.

MAROCCO (4-3-3): Bounou; Hakimi, Saiss, Aguerd, Attiat-Allah; Ounahi, S. Amrabat, Amallah; Ziyech, En-Nesyri, Boufal.


CROAZIA - CANADA domenica ore 17 (GRUPPO F)

Quote Loginbet: 1(2,07) x(3,45) 2(3,60)

Questo sarà il primo incontro in assoluto tra Croazia e Canada. La Croazia ha affrontato squadre della CONCACAF in tre precedenti sfide ai Mondiali: ha vinto contro la Giamaica 3-1 nella sua prima partita nel torneo nel 1998, prima di perdere contro il Messico sia nel 2002 che nel 2014. Il Canada ha perso tutte e quattro le partite ai Mondiali senza mai segnare. Questo è il maggior numero di gare che una nazione ha giocato senza mai segnare nella competizione, mentre solo El Salvador (sei partite) ha giocato più match nella Coppa del Mondo senza mai evitare la sconfitta.

Il pareggio 0-0 contro il Marocco ha posto fine alla serie di 11 partite consecutive con gol della Croazia ai Mondiali. Solo una volta non è riuscita a segnare in due gare consecutive nella stessa edizione del torneo, nelle prime due partite della fase a gironi nel 2006. Il Canada ha tentato 22 tiri nella sconfitta contro il Belgio, il doppio rispetto al suo record precedente in una partita di Coppa del Mondo (11 contro l'URSS nel 1986). Tuttavia, solo tre di queste conclusioni hanno centrato lo specchio della porta (14%). La Croazia ha tentato solo cinque tiri contro il Marocco, record negativo in una sua partita ai Mondiali. Nell’edizione 2018 della Coppa del Mondo aveva registrato una media di 16 conclusioni a match.

Il Canada è alla ricerca del suo primo gol ai Mondiali dopo aver tentato 50 tiri in quattro partite. Solo una nazione non è mai riuscita a segnare in ciascuna delle prime cinque gare nella Coppa del Mondo: la Bolivia tra il 1930 e il 1994. Atiba Hutchinson (99 match) potrebbe diventare il primo giocatore a raggiungere le 100 presenze con il Canada. Contro il Belgio, è diventato il secondo giocatore di movimento più anziano a giocare una partita ai Mondiali (39 anni e 288 giorni), dietro solo a Roger Milla con il Camerun nel 1994 (42 anni e 39 giorni).

Contro il Marocco, Josko Gvardiol ha effettuato (115) e completato (102) il maggior numero di passaggi per un giocatore della Croazia in una singola partita ai Mondiali. Il canadese Jonathan David ha effettuato sette tiri nella gara d'esordio contro il Belgio, tutti da dentro l'area, ma nessuno in porta. Da quando Opta raccoglie questo dato (dal 1966), nessun calciatore ha tentato più tiri da dentro l'area in una partita ai Mondiali senza mai centrare lo specchio, al pari di Paolo Barison con l'Italia contro la Corea del Nord nel 1966.

PROBABILI FORMAZIONI

CROAZIA (4-3-3): Livakovic; Juranovic, Lovren, Gvardiol, Sosa; Kovacic, Brozovic, Modric; Pasalic, Kramaric, Perisic.

CANADA (3-5-2): Borjan; Johnston, Miller, Vitoria; Buchanan, Hutchinson, Eustaquio, Davies, Laryea; Larin, David.

SPAGNA - GERMANIA domenica ore 20 (GRUPPO E)

Quote Loginbet: 1(2,37) x(3,55) 2(2,90)

Questo sarà il quinto confronto tra Spagna e Germania ai Mondiali: contro nessun’altra avversaria, gli iberici hanno giocato più partite nella competizione (5 anche vs Brasile). Le Furie Rosse non hanno vinto alcuna delle prime tre sfide (1N, 2P) contro i tedeschi, strappando, tuttavia, il successo (1-0) nell'ultimo incrocio, nella semifinale del 2010, prima di alzare poi il trofeo. La Germania ha vinto soltanto uno degli ultimi sette match (2N, 4P) contro la Spagna in tutte le competizioni, ovvero quello per 1-0 in un'amichevole del novembre 2014. I tedeschi non vincono una partita ufficiale contro le Furie Rosse da EURO 1988 (2-0); da allora, due pareggi e tre sconfitte. La Germania ha perso tre delle ultime quattro gare di Coppa del Mondo: tanti ko quanti quelli collezionati nelle precedenti 21. La Nazionale tedesca è stata sconfitta in due partite consecutive nella competizione soltanto per la terza volta (dopo quelle del 1958 e 1982), e non ha mai subito tre ko di fila ai Mondiali.

La Spagna ha vinto la prima sfida di questi Mondiali contro la Costa Rica per 7-0: si tratta del successo più largo degli iberici nella competizione. Soltanto in tre precedenti edizioni di Coppa del Mondo, le Furie Rosse si sono aggiudicate le prime due partite: nel 1950, nel 2002 e nel 2006. La Germania è stata battuta nella prima gara della fase a gironi sia nel 2018 che nel 2022, dopo avere perso il match di esordio soltanto in una delle precedenti 18 partecipazioni ai Mondiali. I tedeschi non sono mai stati sconfitti per due partite consecutive della fase a gironi nella stessa edizione di Coppa del Mondo. La Spagna ha trasformato 16 penalties ai Mondiali (esclusa la lotteria dei rigori): più di qualsiasi altra Nazionale nella storia della competizione; di contro, la Germania non subisce gol dal dischetto nei tempi regolamentari di una partita di Coppa del Mondo dal 1990, contro l'Olanda: una serie che dura da 45 gare nella competizione.

Il match perso 2-1 contro il Giappone ha posto fine a una serie di 29 partite consecutive della Germania ai Mondiali senza sconfitta in cui aveva segnato almeno un gol (25V, 4N). La sua precedente sconfitta con almeno un gol all’attivo risaliva alla sfida contro la Bulgaria nei quarti di finale del 1994. Nella vittoria per 7-0 contro la Costa Rica, la Spagna ha registrato un possesso palla dell'81.9%, stabilendo un nuovo record da quando Opta raccoglie questo dato ai Mondiali (dal 1966), superando l'80.3% dell'Argentina contro la Grecia nel 2010 .

Nel successo per 7-0 contro la Costa Rica la Spagna ha mandato in gol ben sei calciatori diversi per la prima volta in un match ai Mondiali. Gavi (18 anni e 110 giorni) è diventato il terzo più giovane marcatore nella storia della Coppa del Mondo, dietro solo a Manuel Rosas nel 1930 (18 anni 93 giorni) e Pelé nel 1958 (17 anni 239 giorni). Ilkay Gündoğan ha realizzato nove gol in 22 presenze con la Germania dall'inizio del 2021, dopo aver segnato otto reti in 42 partite con la nazionale tra il 2011 e il 2020. Potrebbe diventare il primo giocatore a segnare in entrambe le prime due partite della Germania in un Mondiale da Miroslav Klose nel 2002.

PROBABILI FORMAZIONI

SPAGNA (4-3-3): Unai Simon; Azpilcueta, Rodri, Laporte, Jordi Alba; Gavi, Busquets, Pedri; Ferran Torres, Asensio, Dani Olmo.

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Süle, Ginter, Rüdiger, Raum; Kimmich, Gündogan; Gnabry, Müller, Musiala; Havertz.


bottom of page