top of page
  • LoginBet Staff

MONDIALI QATAR 2022: AL VIA LA TERZA E ULTIMA GIORNATA DELLA FASE A GIRONI

Oggi inizia la terza e decisiva giornata della fase a gironi dei Mondiali 2022, dove scopriremo quali saranno le 16 squadre che accederanno agli ottavi di finale.

I primi gironi a emettere il proprio verdetto saranno i gruppi A e B con Olanda ed Ecuador da una parte e Inghilterra e Iran dall’altra che partono avvantaggiate in classifica a 90 minuti dal termine. Di seguito tutte le statistiche per scommettere sui match in programma con le quote Loginbet.

ECUADOR - SENEGAL martedì ore 16 (GRUPPO A)

Quote Loginbet: 1(2,47) x(3,05) 2(3,05)

Il Senegal ha vinto entrambi i precedenti incontri con l'Ecuador disputati in tutte le competizioni; successi nelle gare amichevoli giocate nel maggio 2002 (1-0) e nel dicembre 2005 (2-1). L’Ecuador gioca la prima partita contro una nazionale africana in un Mondiale; il Senegal invece non ha vinto nessuna delle precedenti due partite di Coppa del Mondo contro squadre sudamericane, entrambe arrivate nell'ultima partita del girone (3-3 contro l'Uruguay nel 2002, 0-1 contro la Colombia nel 2018). Dovesse evitare la sconfitta, l'Ecuador si qualificherebbe per la fase a eliminazione diretta della Coppa del Mondo per la seconda volta nella sua storia (la precedente nel 2006). Per la nazionale sudamericana sarebbe anche il primo passaggio di una fase a gironi senza sconfitte.

Il Senegal ha vinto 3-1 contro il Qatar nell'ultima partita di Coppa del Mondo e potrebbe ottenere due successi di fila per la prima volta nella competizione. L'ultima volta che la nazionale africana ha vinto due partite in un Mondiale è stata nel 2002. Il Senegal affronta la terza giornata con la possibilità di qualificarsi per la fase a eliminazione diretta della Coppa del Mondo per la prima volta dal 2002 (con Bruno Metsu commissario tecnico). L'attuale allenatore Aliou Cisse ha giocato in quattro delle cinque partite di quel torneo. Contro il Qatar nella seconda gara del girone, il Senegal (54.7%) ha ottenuto una percentuale di possesso palla più alta degli avversari per la seconda volta in una partita di Coppa del Mondo; la precedente nella vittoria per 2-1 sulla Svezia del 2002 (55.2%). La nazionale africana ha anche completato 432 passaggi contro il Qatar, 125 in più rispetto a qualsiasi altra partita giocata in Coppa del Mondo.

Finora l'Ecuador ha subito solo sette tiri nelle due partite della fase a gironi della Coppa del Mondo, di cui solo uno in porta (gol di Cody Gakpo per l'Olanda). Nell'ultima fase a gironi ai Mondiali del 2014 aveva invece subito 55 tiri totali, di cui 20 nello specchio della porta. Enner Valencia ha segnato con la maglia dell’Ecuador sei gol in Coppa del Mondo, il doppio di qualsiasi altro giocatore (Agustín Delgado, tre); sei marcature arrivate con appena nove tiri in porta, convertendo in gol il 67% delle sue conclusioni nello specchio.

Nella vittoria per 3-1 sul Qatar, il Senegal ha segnato per la prima volta con tre marcatori diversi in una singola partita del Mondiale (Diédhiou, Dieng, Dia). Solo nell’edizione del 2002 (4 - Papa Bouba Diop, Henri Camara, Khalilou Fadiga e Salif Diao) gli africani sono andati a bersaglio con più calciatori differenti. Enner Valencia ha segnato tutti gli ultimi sei gol dell'Ecuador ai Mondiali, primo giocatore a raggiungere questo traguardo per una singola nazionale dai tempi di Oleg Salenko, con la Russia nel 1994. Il calciatore sudamericano potrebbe diventare il primo giocatore nella storia dei Mondiali a segnare sette gol di fila per una nazionale

PROBABILI FORMAZIONI

ECUADOR (3-4-3) Galindez; Porozo, Torres, Hincapie; Preciado, Gruezo, Caicedo, Estupinan; Plata, Estrada, Valencia.

SENEGAL (4-2-2-2): E. Mendy; Sabaly, Koulibaly, A. Diallo, Jakobs; I. Gueye, N. Mendy; Diatta, I. Sarr; Diedhiou, Dia.


OLANDA - QATAR martedì ore 16 (GRUPPO A)

Quote Loginbet: 1(1,20) x(6,70) 2(14,25)

L'Olanda ha vinto tutte e quattro le partite giocate ai Mondiali contro squadre asiatiche, segnando 11 gol e subendone solo uno. Questo è il primo incrocio in assoluto con il Qatar in qualsiasi competizione. Questa è la quarta partita dell'Olanda ai Mondiali contro la nazionale ospitante: nelle tre precedenti, due sconfitte nelle finali del 1974 e del 1978 rispettivamente contro Germania e Argentina, e una vittoria contro il Brasile nello spareggio per il terzo posto nel 2014. Solo nel 1978 (2-3 contro la Scozia) l'Olanda ha perso l'ultima partita della fase a gironi della Coppa del Mondo (escluse le seconde fasi a gironi), vincendo quattro partite e pareggiandone tre. Il Qatar ha perso entrambe le partite della Coppa del Mondo 2022; nessuna nazionale ospitante ha mai perso tre partite in un'edizione del torneo.

L'Olanda ha segnato con tre dei quattro tiri in porta scoccati ai Mondiali del 2022, realizzandone solo uno nell'1-1 contro l'Ecuador. Dal 1966, il minor numero di tiri in porta dell’Olanda in una fase a gironi ai Mondiali è stato di 10 nel 1990. Il paese ospitante ha vinto l'ultima partita della fase a gironi in cinque delle ultime sei edizioni di Coppa del Mondo (compresi Giappone e Corea del Sud, paesi ospitanti nel 2002); l’unico ko nel parziale, quello della Russia per 3-0 contro l'Uruguay nel 2018. L'Olanda ha realizzato solo due tiri nell'1-1 contro l'Ecuador nella seconda giornata del girone; a partire dal 1966 si tratta del minor numero di tiri totali mai registrati da una nazionale europea in una partita di Coppa del Mondo.

Il Qatar ha subito cinque gol dopo le prime due giornate del Mondiale: nessuna nazionale ospitante ne ha mai subiti di più in una singola fase a gironi (cinque anche per il Sudafrica nel 2010). Cody Gakpo ha preso parte ad almeno un gol nelle ultime cinque presenze con l'Olanda in tutte le competizioni (quattro reti, un assist). Considerando le presenze tra club e nazionale in tutte le competizioni in questa stagione, l’olandese ha preso parte a 34 gol in 28 presenze (16 reti e 18 passaggi vincenti). Cody Gakpo ha portato l'Olanda in vantaggio per 1-0 in entrambe le partite dei Mondiali del 2022. Solo tre giocatori hanno segnato in tre presenze consecutive ai Mondiali con la nazionale olandese: Johan Neeskens (1974), Dennis Bergkamp (1994) e Wesley Sneijder (2010).

PROBABILI FORMAZIONI

OLANDA (3-4-1-2): Noppert; De Ligt, Van Dijk, Aké; Dumfries, Klaassen, F. de Jong, Blind; Gakpo; Depay, Bergwijn.

QATAR (5-3-2): Barsham; I. Mohammed, Pedro Miguel, Khoukhi, A. Hassan, H. Ahmed; Boudiaf, Madibo, Al-Haydos; Afif, Muntari.

GALLES - INGHILTERRA martedì ore 20 (GRUPPO B)

Quote Loginbet: 1(7,75) x(4,55( 1(1,43)

L'Inghilterra ha vinto tutte le ultime sei partite contro il Galles, segnando 11 gol e subendone solo uno (punizione di Gareth Bale a EURO 2016). L'ultima vittoria del Galles risale al maggio 1984 grazie a un gol di Mark Hughes (1-0). Questa è la prima partita dell'Inghilterra contro un'altra squadra britannica ai Mondiali. I Tre Leoni sono imbattuti in tutte e tre le partite contro altre squadre britanniche agli Europei (1V, 1N contro Scozia, 1V contro Galles). L'Inghilterra ha perso la terza e ultima partita della fase a gironi in appena due delle 14 partecipazioni ai Mondiali (7V, 5N), contro la Spagna nel 1950 e il Belgio nel 2018. Il Galles (2N, 5P) ha una serie di sette partite senza vittorie in tutte le competizioni per la prima volta dal periodo compreso tra maggio e novembre 2003 (2N, 5P), l'ultima volta che ha registrato una striscia senza vittorie più lunga è stata tra marzo 2000 e settembre 2001 (12).

L'Inghilterra ha pareggiato 0-0 con gli USA nell'ultima partita della Coppa del Mondo, portando a 12 il numero di pareggi a reti inviolate ai Mondiali, più di qualsiasi altra nazionale nella storia della Coppa del Mondo. Il Galles non è riuscito a vincere nelle prime due partite dei Mondiali 2022 (pareggio con gli USA e sconfitta contro l'Iran). I gallesi non hanno mai giocato uno dei principali tornei internazionali senza raccogliere un successo; una vittoria ai Mondiali del 1958, quattro a EURO 2016 e una a EURO 2020. L'Inghilterra ha vinto solo una delle ultime otto partite in tutte le competizioni (4N, 3P), il minor numero di vittorie in otto partite consecutive giocate dal periodo compreso tra ottobre 2001 e giugno 2002 (una vittoria anche in quel caso).

Il Galles ha subito 21 tiri nella sconfitta per 2-0 contro l'Iran, terza volta nelle ultime otto partite in cui ha subito almeno 20 tiri, tante volte quante nelle precedenti 62 partite messe insieme. L'ultima volta che ha affrontato l'Inghilterra in un grande torneo internazionale, i Tre Leoni hanno prodotto esattamente 20 conclusioni (vittoria inglese per 2-1 a EURO 2016). Dopo aver registrato il record di reti con l’Inghilterra in un singolo anno (16 gol nel 2021) Harry Kane ha segnato solo tre volte in 10 partite nel 2022, reti tutte su rigore. Finora Kane non ha segnato con nessuno dei suoi 20 tiri non su rigore nel 2022. Tra i giocatori del Galles che hanno giocato tutti i 90 minuti nelle due partite contro USA e Iran, Gareth Bale è quello che ha fatto registrare il minor numero di tocchi in entrambe le partite (34 contro USA, 36 contro Iran), realizzando solo due tiri nelle due partite, uno dei quali è stato il suo gol su rigore contro gli Stati Uniti.

PROBABILI FORMAZIONI

GALLES (3-4-2-1): Ward; Mepham, Rodon, Davies; Roberts, Ramsey, Ampadu, Williams; Wilson, Bale; Moore.

INGHILTERRA (4-2-3-1): Pickford; Trippier, Stones, Maguire, Shaw; Bellingham, Rice; Sterling, Mount, Saka; Kane.

IRAN - USA martedì ore 20 (GRUPPO B)

Quote Loginbet: 1(3,80) x(3,30) 2(2,04)

Questo è il primo incontro tra Iran e Stati Uniti in una competizione qualsiasi dal gennaio 2000, con le due squadre che hanno pareggiato 1-1 in un'amichevole in California. L'Iran ha battuto gli Stati Uniti per 2-1 nell'unico precedente tra le due squadre al Mondiale, con quella vittoria che ha portato all’eliminazione degli Stati Uniti dall'edizione del 1998 in Francia. Gli Stati Uniti hanno perso la terza partita della fase a gironi in sette delle otto partecipazioni ai Mondiali con questo formato, ad eccezione della vittoria per 1-0 contro l'Algeria nel 2010. Dopo la vittoria per 2-0 contro il Galles, l'Iran punta a vincere due partite in un singolo Mondiale per la prima volta. Una delle tre vittorie precedenti è stata contro gli Stati Uniti nel 1998.

Gli Stati Uniti hanno vinto due delle ultime 14 partite ai Mondiali (6N, 6P), pareggiando le due partite di questa edizione. Non ne hanno mai pareggiate tre di fila ai Mondiali. Cinque degli ultimi sei gol dell'Iran ai Mondiali sono stati segnati dopo il 90° minuto, di cui tre su quattro nel torneo di quest'anno. Due reti nel 2022 sono arrivate dopo il 100° minuto: il rigore di Mehdi Taremi contro l'Inghilterra (102:30) e la marcatura di Ramin Rezaeian contro il Galles (100:37). Gli Stati Uniti hanno pareggiato 0-0 contro l'Inghilterra nell'ultima partita di Coppa del Mondo, il primo pareggio a reti inviolate nella competizione alla 35ª gara. Non mantengono la porta inviolata in due sfide consecutive ai Mondiali dalle prime due nel 1930. Mehdi Taremi ha preso parte a tre dei quattro gol dell'Iran ai Mondiali del 2022 (2 reti, 1 assist). Taremi ha creato otto occasioni contro il Galles, il massimo per un giocatore in una partita della fase a gironi della Coppa del Mondo dai tempi di Tranquillo Barnetta con la Svizzera contro l'Honduras nel 2010 (otto). Taremi quest'anno ha già creato il maggior numero di occasioni tra i giocatori iraniani in una singola edizione dei Mondiali (nove).

Finora Walker Zimmerman ha completato 148 passaggi per gli USA nella fase a gironi, 33 in più di qualsiasi altro giocatore americano. L'unico giocatore statunitense a farne di più in una fase a gironi dal 1966 è stato Claudio Reyna nel 1998 (169), il cui figlio Giovanni Reyna ha esordito in Coppa del Mondo insieme a Zimmerman nello 0-0 contro l'Inghilterra. Lo statunitense Yunus Musah compie 20 anni il giorno di questa partita e potrebbe diventare il primo americano a giocare la Coppa del Mondo il giorno del suo compleanno. Partendo titolare, diventerebbe anche il più giovane giocatore statunitense ad iniziare le prime tre partite in una Coppa del Mondo, superando Landon Donovan nel 2002 (20 anni, 102 giorni).

PROBABILI FORMAZIONI

IRAN (4-4-2): S. Hosseini; Rezaeian, Pouraliganji, M. Hosseini, Mohammadi; Gholizadeh, Nourollahi, Ezatolahi, Hajisafi; Taremi, Azmoun.

STATI UNITI (4-3-3): Turner; Dest, Zimmerman, Ream, Robinson; Musah, Adams, McKennie; Weah, Wright, Pulisic.

bottom of page