• LoginBet Staff

Euro 2020: oggi in campo Ucraina-Macedonia, Danimarca-Belgio, Olanda-Austria

Nella giornata di ieri tre vittorie senza subire goal per Russia (1-0 sulla Finlandia), Galles (2-0 contro la Turchia) e soprattutto Italia, con gli azzurri che hanno asfaltato 3-0 la Svizzera.

Il programma degli Europei di oggi prevede due match del gruppo C e uno del gruppo B.


Grande attesa per le prestazioni di Belgio e Olanda dopo le vittorie dell’esordio. Come di consueto anche oggi vi proponiamo le quote Loginbet dei match in programma, tanti statistiche utili per le vostre scommesse e le probabili formazioni.


UCRAINA - MACEDONIA 1 (1,71) X (3,60) 2 (5,25) su Loginbet


Gruppo C, Bucarest Ore 15.00


L'Ucraina ha battuto la Macedonia del Nord in entrambi gli incontri ufficiali (escl. amichevoli) prima di questa partita (1-0 in casa e 2-0 in trasferta, nelle qualificazioni per Euro 2016). I quattro precedenti incontri tra Ucraina e Macedonia del Nord hanno prodotto solo quattro gol (tre per l'Ucraina, uno per la Macedonia del Nord). L'Ucraina ha perso tutte le ultime sei partite giocate all’Europeo, la striscia più lunga nella storia della competizione al pari della Jugoslavia (sei sconfitte consecutive dal 1968 al 1984). La Macedonia del Nord ha perso 3-1 contro l'Austria nella sua prima partita in assoluto ai Campionati Europei. L'ultima Nazionale che ha perso le prime due gare del torneo è stata l'Albania a EURO 2016.


L'Ucraina ha perso sei delle sette partite disputate ai Campionati Europei (86%), la peggiore percentuale di sconfitte di qualsiasi nazione che abbia giocato almeno cinque incontri nel torneo. La sconfitta per 3-1 della Macedonia del Nord contro l'Austria è stata la sua prima sconfitta con più di un gol di scarto dal 2-0 contro la Polonia nell'ottobre 2019. Non perde due gare consecutive di 2+ gol di margine dalla serie di tre tra giugno e settembre 2005 (6-1 contro la Repubblica Ceca e 3-0 e 5-1 contro la Finlandia). Tutti e quattro i gol dell'Ucraina ai Campionati Europei sono stati segnati nel secondo tempo, con 37 tiri senza successo nei primi tempi. È l'unica nazione che ha giocato almeno cinque gare agli Europei senza mai trovare la rete nelle prime frazioni.


Goran Pandev - che ha segnato 20 gol in più di qualsiasi altro giocatore della Macedonia del Nord nella storia (38) - ha realizzato il suo primo gol in nazionale il 21 agosto 2002 contro Malta in un'amichevole, 11 giorni prima che l’ucraino Illia Zabarnyi fosse nato (1 settembre 2002). Solo l'attuale allenatore Andriy Shevchenko (48) ha segnato più gol con l'Ucraina di Andriy Yarmolenko (41), con Yarmolenko che potrebbe trovare il gol per tre partite consecutive per la sua nazionale per la prima volta da ottobre 2016. L'attaccante 37enne della Macedonia del Nord Goran Pandev ha segnato il primo gol della sua squadra in un grande torneo internazionale nella prima partita contro l'Austria. Pandev potrebbe diventare il giocatore più anziano ad aver mai segnato in due partite consecutive nello stesso torneo del Campionato Europeo, cinque anni più vecchio dell'attuale detentore del record Rui Costa, con il Portogallo a EURO 2004 (32 anni e 87 giorni).


PROBABILI FORMAZIONI UCRAINA - MACEDONIA


UCRAINA (4-3-3): Buschchan; Karavaev, Zabarnyi, Matviyenko, Mykolenko; Malinovskyi, Sydorchuk, Zinchenko; Yarmolenko, Yaremchuk, Shaparenko.


MACEDONIA DEL NORD (4-3-1-2): Dimitrievski; Ristovski, Musliu, Velkovski, Alioski; Nikolov, Ademi, Bardhi; Elmas; Trajkovski, Pandev.


DANIMARCA - BELGIO 1 (4,15) X (3,25) 2 (1,97) su Loginbet


Gruppo B, Copenaghen Ore 18.00


L'unico precedente tra Danimarca e Belgio in un grande torneo internazionale risale alla fase a gironi di Euro 1984. La Danimarca ha vinto 3-2 dopo essere andata sotto per 2-0, in una delle sole sei volte in cui una squadra è riuscita a rimontare due reti e trovare il successo nella competizione. L'unico pareggio senza reti tra Danimarca e Belgio risale al loro primo incontro in assoluto, nell'aprile 1922. Da allora, i loro 14 incontri hanno prodotto 52 gol, una media di 3.7 reti a partita. Il Belgio potrebbe registrare tre vittorie consecutive contro la Danimarca per la prima volta nella sua storia, dopo il successo 4-2 a novembre 2020 e un 2-0 a settembre 2020 in UEFA Nations League. Il Belgio è imbattuto da tre gare contro la Danimarca (2V, 1N) - l'ultima sconfitta risale al settembre 1995 (1-3). Il Belgio ha vinto quattro delle ultime cinque partite agli Europei (1 P), tanti successi quanti nelle prime 13 partite nella competizione (4V, 2N, 7P).


Il Belgio ha vinto sette partite sotto la gestione di Roberto Martínez tra Europei e Mondiali– solo Guy Thys (8) ha registrato più successi nei grandi tornei internazionali con i diavoli rossi. La Danimarca ha sbagliato tre degli ultimi quattro rigori calciati nei grandi tornei internazionali (Mondiali ed Europei), dopo aver segnato tutti i cinque precedenti, tra il 1984 e il 1998. La Danimarca ha perso tre partite consecutive della fase a gironi agli Europei per la terza volta nella sua storia (dopo Euro 2000 ed Euro 1988). La sconfitta per 0-1 contro la Finlandia è stata la prima volta che la Danimarca non ha segnato in una partita nella fase a gironi della competizione dal 2004 contro l'Italia (0- 0). Il Belgio ha perso solo una delle ultime 24 partite in tutte le competizioni, vincendo in 20 occasioni nel parziale (3N). In aggiunta, il Belgio è imbattuto da 10 partite, serie in cui ha ottenuto otto successi (2N).


Romelu Lukaku (2016 e 2020) è solo il secondo giocatore belga a segnare in almeno due differenti edizioni degli Europei, dopo Jan Ceulemans nel 1980 e nel 1984. Complessivamente sono nove le sue marcature nei grandi tornei internazionali, più di ogni altro giocatore nella storia del Belgio. Romelu Lukaku è stato coinvolto in 26 gol nelle sue 19 partite con il Belgio dalla fine del Mondiale 2018 (22 gol, 4 assist). In questa serie, Lukaku non è riuscito a segnare o servire un assist in sole tre di queste 19 gare, una delle quali contro la Danimarca nel settembre 2020. Dries Mertens potrebbe collezionare la sua 100ª presenza con la nazionale belga in questa partita, diventando il quinto giocatore a raggiungere questo traguardo, dopo Jan Vertonghen, Axel Witsel, Toby Alderweireld ed Eden Hazard.


PROBABILI FORMAZIONI DANIMARCA - BELGIO


DANIMARCA (4-3-3): Schmeichel; Wass, Kjaer, Christensen, Maehle; Hojbjerg, Jensen, Delaney; Poulsen, Braithwaite, Wind.


BELGIO (3-4-2-1): Courtois; Alderweireld, Boyata, Vertonghen; Meunier, Tielemans, Dendoncker, T. Hazard; Mertens, Carrasco; Lukaku.

OLANDA - AUSTRIA (1,61) X (4,05) 2 (5,15) su Loginbet


Gruppo C, Amsterdam Ore 21.00


L'Olanda ha vinto tutte le ultime sei partite contro l'Austria, il doppio dei successi rispetto alle 13 precedenti sfide (3V, 4N, 6P). L'ultima vittoria austriaca risale al maggio 1990, in un'amichevole pre mondiale a Vienna (3-2). Le ultime sette partite tra Olanda e Austria hanno prodotto 30 gol, una media di 4.3 a partita. L'unico precedente incontro tra Olanda e Austria in un grande torneo internazionale è stato nella seconda fase a gironi della Coppa del Mondo 1978. L'Olanda ha vinto 5-1 nel percorso che l’ha portata in finale. L'Austria ha sempre trovato la rete quando ha giocato contro l'Olanda su suolo olandese (otto partite). Tuttavia, solo una di queste otto gare ha visto prevalere l'Austria: è stato il primo incontro in assoluto, all'Olympisch Stadion di Amsterdam nel dicembre 1933 (0-1).


L'Olanda ha vinto ciascuna delle ultime 21 gare internazionali in tutte le competizioni quando ha segnato il primo gol del match, realizzando 66 reti e subendone solo sette gol in queste vittorie. L'Austria ha interrotto una serie di nove partite consecutive senza vittorie nei grandi tornei internazionali (EURO + Coppa del Mondo) con la vittoria per 3-1 sulla Macedonia del Nord. Non vince due partite consecutive in uno di questi tornei dalla Coppa del Mondo del 1982, quando ottenne il successo nelle prime due partite del girone. Quattro dei cinque gol dell'Austria ai Campionati Europei sono stati segnati da subentrati, inclusi due nella vittoria per 3-1 sulla Macedonia del Nord. I subentrati austriaci hanno segnato con quattro dei loro 11 tiri nello specchio nella competizione (una percentuale realizzativa del 36%).


Memphis Depay ha preso parte a 48 gol in 65 presenze con l'Olanda (26 reti, 22 assist), 21 in più di qualsiasi altro giocatore dal suo debutto nell'ottobre 2013. Tuttavia, Depay non è riuscito a segnare o fornire assist nel 3-2 con l'Ucraina, dopo aver trovato gol o passaggi vincenti in ognuna delle sue precedenti sette gare. L'olandese Georginio Wijnaldum ha segnato 15 gol nelle ultime 26 presenze con la sua nazionale, dopo aver trovato solo otto gol nelle prime 50 partite. L'Olanda ha vinto 18 delle 19 partite in cui Wijnaldum ha trovato la rete (1P). L'attaccante dell’Austria Marko Arnautovic ha segnato il suo 27º gol nella sua 89ª presenza in nazionale nella vittoria per 3-1 sulla Macedonia del Nord - solo quattro giocatori hanno segnato più gol nella storia della nazionale austriaca. Arnautovic ha anche segnato l'ultimo gol dell'Austria contro l'Olanda, un rigore nella sconfitta per 3-1 in un'amichevole del 2011.


PROBABILI FORMAZIONI OLANDA - AUSTRIA


OLANDA (3-5-2): Stekelenburg; De Ligt, De Vrij, Blind; Dumfries, De Roon, Wijnaldum, F. De Jong, Timber; Depay, Weghorst.


AUSTRIA (4-2-3-1): Bachmann; Lainer, Dragovic, Hinteregger, Ulmer; Grillitsch, Schlager; Lazaro, Alaba, Sabitzer; Kalajdzic.