• LoginBet Staff

Euro 2020: Inghilterra Vs Croazia, Austria Vs Macedonia e Olanda Vs Ucraina

Prima domenica interamente dedicata a Euro 2021: dopo il pareggio di ieri in Galles-Svizzera che ha interessato da vicino l’Italia, dopo il gravissimo problema fisico di Eriksen rianimato in campo dopo un arresto cardiaco in Danimarca-Finlandia 0-1 e dopo il successo del Belgio 3-0 sulla Russia, oggi sono in programma altre 3 gare col big match Inghilterra-Croazia ad aprire le danze.

Di seguito, le indicazioni dei quotisti di Loginbet sui 3 match con tanto di statistiche dettagliate e probabili formazioni.



INGHILTERRA - CROAZIA 1 (1,62) X (3,70) 2 (6,00) su Loginbet


Gruppo D, Londra Ore 15.00


Questo è il terzo incontro tra Inghilterra e Croazia tra Mondiali ed Europei. L’Inghilterra ha battuto la Croazia 4-2 nella fase a gironi a Euro 2004, mentre i croati hanno prevalso 2-1 dopo i tempi supplementari nelle semifinali della Coppa del Mondo 2018. L'Inghilterra partecipa alla 10ª edizione degli Europei - nessuna squadra ha giocato tante partite nel torneo senza mai raggiungere la finale (31 gare). L'Inghilterra non ha mai perso a Wembley tra Mondiali ed Europei (Coppa del Mondo 1966, Euro 1996), vincendo sette e pareggiando quattro delle precedenti 11 partite (esclusa lotteria dei rigori). La Croazia partecipa per la sesta volta, la quinta consecutiva, agli Europei. Dalla prima partecipazione nel 1996, ha alternato il raggiungimento della fase a eliminazione diretta e l'eliminazione della fase a gironi (quarti di finale nel 1996, eliminata ai gironi nel 2004, quarti di finale nel 2008, eliminata ai gironi nel 2012, ottavi di finale nel 2016).


La Croazia ha perso contro il vincitore finale in tre degli ultimi quattro maggiori tornei internazionali (Coppa del Mondo + Europei): Spagna a Euro 2012 (fase a gironi), Portogallo a Euro 2016 (ottavi di finale) e Francia ai Mondiali 2018 (finale). L'Inghilterra non ha mai vinto la prima partita in un Europeo (5N, 4P). La Croazia è imbattuta nei cinque esordi europei (4V, 1N). Esclusi i rigori, la Croazia ha perso solo due delle ultime 11 partite agli Europei, entrambe per 1-0 (contro la Spagna nel 2012 e il Portogallo nel 2016). L'Inghilterra ha segnato 4,6 gol a partita nelle qualificazioni a Euro 2020 (37 gol in otto partite), la media più alta. Harry Kane si è assicurato la Scarpa d'Oro all’ultimo Mondiale, segnando sei gol, di cui tre dal dischetto. È rimasto senza reti nella sua unica precedente presenza agli Europei nel 2016 (239 minuti, 0 gol), nonostante abbia tentato più tiri di qualsiasi altro giocatore inglese (13).


Ivan Perisic ha preso parte a più gol di qualsiasi altro giocatore della Croazia nella storia dei maggiori tornei (7 gol + 4 assist tra Mondiali ed Europei - esclusa Nations League). È uno dei soli tre giocatori europei ad aver segnato o fornito un assist in ciascuno degli ultimi quattro tornei (da Euro 2012), insieme ad Andrés Iniesta e Cristiano Ronaldo. Gareth Southgate guiderà l'Inghilterra per un secondo torneo maggiore (esclusa la Nations League) dopo il Mondiale 2018 (4° posto). A Euro 1996, è stato uno dei soli tre giocatori dell'Inghilterra a giocare tutti i 510 minuti, insieme a David Seaman e Tony Adams - ha sbagliato un rigore nella semifinale contro la Germania. Zlatko Dalic - in carica da ottobre 2017 - è solo il secondo allenatore a guidare la Croazia in due grandi tornei consecutivi (Coppa del Mondo + Europei), dopo Miroslav Blazevic (Euro 1996, Mondiale 1998).


PROBABILI FORMAZIONI INGHILTERRA - CROAZIA


INGHILTERRA (4-2-3-1): Pickford; Walker, Stones, Mings, Chilwell; Henderson, Rice, Mount; Foden, Kane, Sterling.


CROAZIA (4-3-3): Livakovic; Vrsaljko, Vida, Caleta-Car, Barisic; Modric, Brozovic, Vlasic; Rebic, Kramaric, Perisic.


AUSTRIA - MACEDONIA 1 (1,78) X (3,25) 2 (5,30) su Loginbet


Gruppo C, Bucarest ore 18.00


Si tratta del primo confronto tra Austria e Macedonia del Nord in uno dei principali tornei internazionali (Mondiali ed Europei). Gli unici due precedenti sono stati in occasione delle qualificazioni per Euro 2020, con l’Austria che li ha vinti entrambi con un punteggio complessivo di 6-2 (4-1 in trasferta, 2-1 in casa). Mentre per la Macedonia del Nord questa è la prima apparizione in una delle principali competizioni internazionali (Mondiali e Europei), l’Austria prende parte al suo terzo Campionato Europeo, nonostante sia solo la seconda volta che accede alle fasi finali tramite il processo di qualificazione (2016 e 2020, squadra ospitante nel 2008). Considerando anche gli spareggi, la Macedonia del Nord ha vinto tutte le ultime tre partite delle qualificazioni a Euro 2020 – tante quante ne aveva vinte nelle precedenti nove sfide della fase di qualificazione (2N, 4P). L’Austria deve ancora raggiungere la fase a eliminazione diretta o anche solo vincere una singola partita in un Campionato Europeo (2N, 4P) – nessuna squadra ha giocato più partite nel torneo senza ottenere neanche una vittoria.


L’Austria ha vinto solo una delle ultime 15 partite disputate in uno dei principali tornei internazionali (5N, 9P – Mondiali ed Europei), una vittoria per 2-1 contro gli USA nella fase a gironi della Coppa del Mondo 1990. L’Austria ha segnato solamente due gol nelle sue ultime sei partite agli Europei; uno di questi è arrivato su rigore (Ivica Vastić contro la Polonia, Euro 2008). Gli austriaci non sono mai stati avanti nel punteggio in alcuno di questi sei match. L’ultima volta che l’Austria ha raggiunto le fasi a eliminazione diretta in una delle principali competizioni internazionali è stato in occasione della Coppa del Mondo 1954, quando finì terza. Nelle ultime 15 partite giocate in uno dei principali tornei internazionali (Mondiali ed Europei), gli austriaci hanno vinto solamente una partita (2-1 contro gli USA, Mondiali 1990) e hanno mantenuto la rete inviolata solo una volta (0-0 contro il Portogallo, Euro 2016). Tra le squadre che si sono qualificate alla fase finale di Euro 2020, nessuna ha segnato in media meno reti della Macedonia del Nord durante le qualificazioni alla competizione: 1,25 (al pari del Galles).


L’attaccante austriaco Marko Arnautović ha preso attivamente parte a sette gol nelle sue otto presenze durante le qualificazioni a Euro 2020 (sei reti e un assist). Considerando anche gli spareggi, Eljif Elmas ha preso attivamente parte a più gol di qualsiasi altro giocatore della Macedonia del Nord durante le fasi di qualificazione a Euro 2020 (cinque – quattro gol e un assist).


PROBABILI FORMAZIONI AUSTRIA - MACEDONIA


AUSTRIA (4-2-3-1): Bachmann; Lainer, Dragovic, Hinteregger, Ulmer; Grillitsch, Schlager; Lazaro, Alaba, Sabitzer; Kalajdzic.


MACEDONIA (3-5-2): Dimitrievski; Ristovski, Musliu, Ristevski; Nikolov, Ademi, Spirovski, Elmas, Alioski; Trajkovski, Pandev.

OLANDA - UCRAINA 1 (1,61) X (3,80) 2 (5,95) su Loginbet


Gruppo C, Amsterdam ore 21.00


Questo è il primo incontro tra Olanda e Ucraina tra Mondiali ed Europei. Gli olandesi sono imbattuti nei due precedenti, entrambi amichevoli: vittoria 3-0 a Rotterdam nel maggio 2008 e pareggio 1-1 a Donetsk nell'agosto 2010. L’Olanda partecipa per la 10ª volta agli Europei, la prima dal 2012. Ha vinto il torneo nel 1988, battendo l'URSS in finale (2-0). Questa sarà per l’Olanda la prima partita alla Johan Cruyff Arena in un torneo maggiore dalla semifinale del 2000 contro l'Italia, una gara in cui gli olandesi non riuscirono a segnare nonostante 31 tiri e il 71% di possesso palla (0-0 d.t.s., 1-3 rig). Dal 1988 compreso, solo la Germania (sei) ha raggiunto le semifinali degli Europei più spesso dell’Olanda (quattro). Tuttavia, l’Olanda non arriva tra i primi quattro dal 2004 e non vince una partita del torneo dal 2008: ha perso tutte e tre le partite del girone nel 2012.


L'Olanda ha pareggiato solo due delle ultime 22 partite tra Mondiali ed Europei; entrambe pareggi a reti inviolate in gare finite ai rigori nei Mondiali 2014 (contro Costa Rica e Argentina). Ha anche perso solo una delle ultime 12 partite di apertura in tornei così importanti, una sconfitta per 0-1 contro la Danimarca a Euro 2012. L'Ucraina partecipa al terzo Europeo, il terzo di fila. Finora non ha mai superato la fase a gironi nella competizione. Dopo aver vinto la prima partita negli Europei (2-1 contro la Svezia, 11 Giugno 2012), l'Ucraina ha perso le ultime cinque. Infatti, solo la Jugoslavia ha avuto una serie di sconfitte più lunga nella storia del torneo (sei di fila, da Euro 1968 a Euro 1984). L'Ucraina non è riuscita a segnare nelle ultime cinque partite agli Europei, la più lunga striscia nella storia del torneo. Nessuno degli ultimi 67 tiri dell'Ucraina nella competizione è finito in rete.


Memphis Depay dell'Olanda ha segnato o fornito un assist ogni 38 minuti nelle qualificazioni a Euro 2020 (sei gol + sette assist in 495 minuti), la miglior media tra i 55 giocatori che hanno preso parte ad almeno cinque gol durante la qualificazione. L'allenatore dell’Olanda Frank de Boer ha collezionato nove presenze agli Europei come giocatore (nelle edizioni 1992, 2000 e 2004). Ha capitanato l'Olanda nella semifinale del 2000 contro l'Italia, fallendo due rigori. L'ucraino Andriy Pyatov ha parato l'88,6% dei tiri subiti nelle qualificazioni a Euro 2020 (31 su 35), la miglior percentuale tra i portieri con più di cinque partite. Andrey Shevchenko guiderà l'Ucraina come allenatore per la prima volta tra Mondiali ed Europei. Capocannoniere di tutti i tempi dell'Ucraina (48 gol), è stato anche l'unico giocatore a trovare la rete per la sua squadra agli Europei, doppietta contro la Svezia nel giugno 2012.


PROBABILI FORMAZIONI OLANDA - UCRAINA


OLANDA (3-5-2): Stekelenburg; Timber, de Vrij, Blind; Dumfries, de Roon, de Jong, Wijnaldum, Wijndal; Weghorst, Depay.


UCRAINA (4-3-3): Buschchan; Karavaev, Zabarnyi, Matviyenko, Mykolenko; Malinovskyi, Sydorchuk, Zinchenko; Yarmolenko, Yaremchuk, Zubkov.