• LoginBet Staff

CHAMPIONS LEAGUE, 5a GIORNATA: PROBABILI FORMAZIONI, QUOTE E CONSIGLI DEI MATCH CON LE ITALIANE

Penultima giornata della fase a gironi di Champions League e situazione ben diversa per ognuna delle 4 italiane impegnate in questa competizione.

Milan ancora in piena corsa ma alle prese con una trasferta per nulla semplice in terra croata; Juventus praticamente eliminata che si gioca a Benfica l’onore e un posto in Europa League: Inter ad un passo dalla qualificazione nel semplice impegno casalingo contro il Plzen; infine il Napoli già agli ottavi cerca punti pesanti per vincere il girone contro il Rangers.


DINAMO ZAGABRIA - MILAN martedì ore 21

Quote Loginbet: 1(4,35) x(3,70) 2(1,42)


La Dinamo Zagabria ha perso tutte e cinque le partite contro il Milan in competizioni europee (comprese le qualificazioni). Contro nessuna squadra è stato sconfitto più volte nella sua storia europea (cinque anche contro l'Ajax). Il Milan ha vinto entrambe le trasferte europee contro la Dinamo Zagabria: un successo per 3-1 in Coppa delle Coppe nel settembre 1973 e uno per 3-0 in una partita di qualificazione alla Champions League nell'agosto 2000. La Dinamo Zagabria è la squadra che il Milan ha affrontato più volte in competizioni europee trovando sempre la vittoria: cinque successi in cinque confronti.


La Dinamo Zagabria ha perso solo una delle ultime cinque partite casalinghe di UEFA Champions League (2V, 2N): contro il Manchester City nel dicembre 2019. La squadra croata aveva perso tutte le cinque partite casalinghe prima di questa serie. L'unica vittoria del Milan in questa Champions League è arrivata nella precedente sfida contro la Dinamo Zagabria, nella seconda giornata (1N, 2P). In generale, Stefan Pioli ha vinto solo due delle sue 10 partite come allenatore dei rossoneri nella competizione, completano due pareggi e sei sconfitte. La Dinamo Zagabria può vincere più di una partita in una singola edizione di Champions League solo per la seconda volta, dopo i due successi della stagione 1998/99. La sua unica vittoria finora nel torneo in corso è arrivata in casa contro il Chelsea nella prima giornata.


Il Milan non ha segnato nelle ultime due partite di Champions League, entrambe contro il Chelsea. L’ultima volta che i rossoneri non hanno trovato la rete in tre gare consecutive nella competizione è stata tra dicembre 2010 e marzo 2011 (0-2 contro l'Ajax, 0-1 e 0-0 contro gli Spurs). Mislav Orsic è il capocannoniere della Dinamo Zagabria in Coppa dei Campioni/UEFA Champions League, avendo all’attivo almeno il doppio delle reti di qualsiasi altro giocatore con questa squadra (6). Uno di questi gol è arrivato nella gara d'andata di questa stagione contro il Milan al Meazza. L'attaccante del Milan Olivier Giroud ha segnato 19 gol in Champions League, di cui 14 in trasferta (74%). Tra i giocatori che hanno realizzato almeno 15 reti nella competizione, solo Timo Werner (75%) ha una percentuale più alta di marcature in gare esterne.


Solo Vinícius Júnior (19) ha portato a buon fine più dribbling di Rafael Leão (12) del Milan in questa Champions League. L'esterno portoghese, tuttavia, è il giocatore che ha effettuato il maggior numero di dribbling consecutivi (6) nella competizione in corso, definiti come eventi di possesso di un giocatore che contengono al loro interno più di un dribbling.


Probabili formazioni


DINAMO ZAGABRIA (3-5-2): Livakovic; Ristovski, Sutalo, Peric; Moharrami, Ademi, Misic, Ivanusec, Ljubicic; Orsic, Petkovic. All. Cacic.


MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Kalulu, Gabbia, Kjaer, Hernandez; Bennacer, Tonali; Rebic, Krunic, Leao; Giroud. All. Pioli.


BENFICA - JUVENTUS martedì ore 21

Quote Loginbet: 1(2,00) x(3,50) 2(3,75)


Il Benfica ha vinto tutte e tre le partite casalinghe contro la Juventus in competizioni europee: 2-0 nella semifinale di Coppa dei Campioni nel 1968, 2-1 in Coppa UEFA nel 1993 e 2-1 in Europa League nel 2014. La Juventus ha vinto solo una delle sette partite in competizioni europee contro il Benfica (1N, 5P), 3-0 in Coppa UEFA nel marzo 1993 con i gol di Jurgen Kohler, Dino Baggio e Fabrizio Ravanelli. La Juventus ha vinto solo due delle ultime otto trasferte contro squadre portoghesi in competizioni europee (2N, 4P) e nessun successo è arrivato nelle due più recenti – 1-1 contro lo Sporting Lisbona nell’ottobre 2017 e 1-2 contro il Porto nel febbraio 2021, entrambi in Champions League.


Il Benfica si potrebbe qualificare alla fase ad eliminazione diretta di Champions League per la seconda stagione consecutiva; solo una volta in precedenza ha superato la fase a gironi in due edizioni consecutive, nel 2015/16 e nel 2016/17, con Rui Vitória in panchina. La Juventus potrebbe essere eliminata nella fase a gironi di Champions League per la prima volta dalla stagione 2013/14, con Antonio Conte in panchina. I bianconeri erano qualificati nella fase ad eliminazione diretta della competizione in otto stagioni consecutive, prima di questo torneo. Il Benfica è imbattuto nelle ultime cinque partite di Champions League (2V, 3N) e l'ultima volta che ha registrato una serie più lunga senza sconfitte nella competizione è stato più di un decennio fa, sei tra settembre e dicembre 2011 (3V, 3N).


Il Benfica ha apportato solo una modifica all'11 titolare in questa Champions League, meno di ogni altra squadra nel torneo in corso. In aggiunta, nessuna squadra ha utilizzato finora meno giocatori della squadra di Roger Schmidt (18). Dall'inizio della scorsa stagione, João Cancelo (6) è l'unico terzino che ha servito più assist di Alejandro Grimaldo (4) in Champions League. In aggiunta, Grimaldo è il giocatore del Benfica che ha fornito più passaggi vincenti in questo periodo.


La Juventus dovrà fare a meno di Ángel Di María in questa partita, cioè il giocatore che ha servito un assist nel 60% dei gol dei bianconeri nella Champions League in corso (3/5). Di María, infatti, è stato coinvolto in più gol di qualsiasi altro giocatore della Juventus nella competizione in questa stagione (3). Enzo Fernández è il giocatore del Benfica che ha portato a buon fine più passaggi (234), effettuato più contrasti (16) e recuperato il possesso del pallone più spesso (36) in questa Champions League.


Probabili formazioni


BENFICA (4-2-3-1): Vlachodimos; Bah, Silva, Otamendi, Grimaldo; Florentino, Fernandez; David Neres, Rafa Silva, Joao Mario; Gonçalo Ramos. All. Schmidt.


JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Alex Sandro; Cuadrado, McKennie, Locatelli, Rabiot, Kostic; Milik, Vlahovic. All. Allegri.



INTER - VIKTORIA PLZEN mercoledì ore 18,45

Quote Loginbet: 1(1,13) x(8,10) 2(22,50)


L'unico confronto andato in scena finora in Europa tra Inter e Viktoria Plzen è quello che si è giocato nel secondo turno della fase a gironi di questa Champions League, terminato con la vittoria in trasferta dei nerazzurri per 2-0. Il Viktoria Plzen ha perso tre delle quattro trasferte europee disputate in Italia: fa eccezione nel parziale, la vittoria per 3-0 sul campo del Napoli, nel febbraio 2013, in Europa League. L'unica squadra ceca che ha battuto l'Inter in una competizione europea è stata lo Sparta Praga, nel settembre 2016: successo interno per 3-1, in Europa League. In generale, i nerazzurri hanno vinto sei delle nove sfide giocate in Europa contro queste avversarie (2N, 1P).


L'Inter è imbattuta nei tre precedenti di Champions League disputati contro squadre ceche (2V, 1N), anche se l'unica partita giocata in casa dai nerazzurri si è chiusa in parità (1-1), contro lo Slavia Praga, nel settembre 2019. L'Inter ha perso soltanto due delle ultime nove sfide della fase a gironi di Champions League (5V, 2N): una contro il Real Madrid (0-2, nel dicembre 2021), che poi si è aggiudicato il titolo la scorsa stagione, e l’altra contro il Bayern Monaco (0-2 nella prima giornata di questa edizione). Il Viktoria Plzen ha perso 15 delle 22 partite giocate in Champions League: dopo i primi quattro turni di questa edizione, soltanto la Dinamo Zagabria ha registrato una percentuale di sconfitte più alta (70%) rispetto a quella della squadra ceca (68%) nella competizione (minimo 20 partite).


Due dei tre gol del Viktoria Plzen in questa Champions League sono arrivati su assist da cross: nelle prime quattro giornate di questa edizione, soltanto Liverpool, Spurs e Juventus hanno segnato più reti (tre a testa) a seguito di un cross rispetto alla squadra ceca. 12 degli ultimi 14 gol dell'Inter in Champions League sono stati segnati nei secondi tempi di gioco, comprese tutte le tre reti siglate contro il Barcellona nell’ultimo turno della competizione: questa è stata soltanto la terza volta in assoluto che una squadra in trasferta ha realizzato più di tre marcature nella seconda frazione di una gara di Champions League al Camp Nou.


Il Viktoria Plzen ha registrato soltanto il 28% di possesso palla medio in questa Champions League; dal 2003-04 (da quando il dato è disponibile), si tratta della percentuale più bassa per una squadra in una singola edizione della competizione. Dal suo debutto in Champions League nell'ottobre 2018, Lautaro Martínez è il giocatore che ha segnato più gol (otto) con la maglia dell'Inter; tuttavia, soltanto una di queste reti è stata realizzata al Meazza (contro il Borussia Dortmund, nell'ottobre 2019), mentre le altre sette sono arrivate tutte in trasferta.


Probabili formazioni


INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Lautaro Martinez, Dzeko. All. Inzaghi.


VIKTORIA PLZEN (4-2-3-1): Stanek; Havel, Tijani, Hejda, Jemelka; Kalvach, Bucha; Mosquera, Vlkanova, Kopic; Chory. All. Bilek.


NAPOLI - RANGERS mercoledì ore 21

Quote Loginbet: 1(1,24) x(6,30) 2(12,10)


L'unico precedente europeo tra il Napoli e i Rangers è stato quello disputato nel secondo turno di questa Champions League: vittoria per 3-0 dei partenopei all'Ibrox. Considerando tutte le competizioni europee, i Rangers hanno vinto soltanto una delle 12 trasferte giocate in Italia (2N, 9P), ovvero quella per 3-2, contro il Livorno, in Coppa UEFA, nel 2006, grazie alle reti di Charlie Adam, Kris Boyd e Nacho Novo. Le squadre britanniche hanno vinto finora soltanto due delle 15 trasferte giocate contro il Napoli in una competizione europea (2N, 11P). L'unica compagine inglese a strappare il successo (4-2), in casa dei partenopei, in Champions League, è stata il Manchester City, nel novembre 2017.


Il Napoli ha vinto tutte le quattro partite di questa Champions League e potrebbe diventare la prima squadra italiana a infilare cinque successi nelle prime cinque sfide di una singola edizione dai tempi della Juventus, nel 2004-05. I Rangers hanno subito 16 gol in questa Champions League, perdendo tutte le quattro gare disputate finora. Inoltre, nelle prime quattro giornate, nessuna squadra ha incassato più reti rispetto agli scozzesi (16 appunto) o ha registrato un valore di ‘expected goals contro’ più alto (10,8) rispetto al totale. Il Napoli è la squadra che ha segnato più gol (quattro) dopo un recupero offensivo (numero di sequenze su azione che iniziano entro 40 metri dal centro della porta avversaria) in questa Champions League. Inoltre, in generale, soltanto il Barcellona (11) ha effettuato più conclusioni dopo un recupero offensivo rispetto al Napoli (10).


Quella dei Rangers è la squadra che ha subito più gol a seguito di un recupero offensivo in questa Champions League: quattro, dei quali uno proprio nel secondo turno giocato contro il Napoli. Nelle prime quattro giornate, soltanto Robert Lewandowski ha partecipato a più tiri (28) e vanta un totale di ‘expected goals’ ed ‘expected assist’ messi assieme più alto (4,7) rispetto a Piotr Zielinski del Napoli. Il suo connazionale polacco ha preso parte attiva a 23 conclusioni (10 tiri, 13 occasioni create), per un totale xG + xA di 4,2.


Dopo i primi quattro turni, nove giocatori sono in testa alla classifica per gol e assist messi assieme in questa Champions League. Tre di questi vestono la maglia del Napoli: Giacomo Raspadori (4 reti+1 passaggio vincente), Piotr Zielinski (3+2) e Khvicha Kvaratskhelia (2+3) tutti che hanno messo lo zampino in cinque marcature. Dopo le prime quattro partite, nessun portiere ha subito più tiri nello specchio (29) o incassato più gol (12) rispetto ad Allan McGregor dei Rangers in questa Champions League. Inoltre, in generale, McGregor ha tenuto la porta inviolata soltanto quattro volte in 21 gare disputate nella competizione.


Probabili formazioni


NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Ostigard, Kim, Mario Rui; Ndombele, Lobotka, Elmas; Politano, Simeone, Raspadori. All. Spalletti.


RANGERS (5-4-1): McGregor; Tavernier, Goldson, Davies, King, Barisic; Tillman, Lundstram, Davis, Kent; Morelos. All. Van Bronckhorst.