• LoginBet Staff

CHAMPIONS LEAGUE, 4a GIORNATA: QUOTE E STATISTICHE DEI MATCH CON LE ITALIANE

Aggiornamento: 13 ott

Ad esattamente una settimana di distanza Juventus, Milan, Napoli e Inter affrontano di nuovo Maccabi, Chelsea, Ajax e Barcellona ma questa volta a campi invertiti.

Dopo il bilancio di 3 vittorie e 1 sconfitta per le italiane nella terza giornata, cosa ci dirà la quarta giornata dei gironi di Champions League? Proviamo a fare qualche ipotesi analizzando i match con l’aiuto delle statistiche e delle quote Loginbet.


MACCABI HAIFA - JUVENTUS martedì ore 18,45

Quote Loginbet: 1(4,40) X(3,75) 2(1,80)


Il Maccabi Haifa ha perso tutti e tre i confronti diretti con la Juventus in Champions League: gli israeliani sono stati sconfitti in entrambe le sfide giocate nell’edizione 2009/10 e la scorsa settimana a Torino. La Juventus ha vinto tutti e tre I confronti diretti in Champions League con il Maccabi Haifa: con un successo I bianconeri potrebbero sconfiggere lo stesso avversario in quattro gare consecutive nella competizione per la quarta volta dopo Ajax (quattro partite, ultima nel novembre 2004), Dynamo Kiev (cinque partite, ultima nel dicembre 2020) e Malmo (quattro partite, ultima nel dicembre 2021). Il Maccabi Haifa ha tentato 20 tiri contro I 16 della Juventus nell’ultimo confronto diretto - è solo la seconda volta dal 2003/04 che una squadra ha effettuato 20 o più conclusioni in trasferta contro i bianconeri in Champions League: l’altra squadra a riuscirci era stata il Bayern Monaco (22 nel dicembre 2009).


Il Maccabi Haifa ha perso tutte le ultime nove partite giocate in Champions League; una sconfitta contro la Juventus nel prossimo turno farebbe registrare agli israeliani la quinta striscia di 10 o più gare perse nel torneo, dopo Anderlecht (12 partite, conclusa nel novembre 2005), Dinamo Zagabria (11 partite, conclusa nel novembre 2012 e 11 partite, conclusa nel dicembre 2016) e Marsiglia (13 partite, conclusa nel novembre 2020). La Juventus non è riuscita a mantenere la porta inviolata in nessuna delle ultime cinque partite giocate in Champions League: l’ultima volta che ha subito gol per più match di fila è stata tra l’aprile e il dicembre 2013 (otto). L’ultima vittoria in casa del Maccabi Haifa in Champions League risale all’ottobre 2002 (Maccabi Haifa-Manchester United 3-0). Da allora gli israeliani hanno perso gli ultimi quattro match casalinghi giocati nella competizione, senza trovare il gol in tre di essi (una rete in totale).


La Juventus non ha vinto nessuna delle ultime tre partite esterne giocate in Champions League (1N, 2P) e ha perso in trasferta con il Paris Saint Germain nella prima gara della fase a gironi di questa edizione. La Vecchia Signora non è uscita sconfitta in più match giocati lontano dalle mura amiche in questa fase del torneo dall’edizione 2014/15 (0- 1 contro Atletico Madrid e Olympiakos). Leandro Paredes è primo tra i giocatori della Juventus in questa Champions League per numero di passaggi riusciti (187), movimenti palla al piede (51) possessi guadagnati (20) e tackle (10).


Il centrocampista del Maccabi Haifa Dolev Haziza è stato coinvolto direttamente in cinque reti nelle quattro partite casalinghe della Champions League 2022/23, preliminari inclusi (un gol, quattro assist), incluso l’assist per l’unico gol segnato al PSG nell’ultimo match giocato tra le mura amiche. Nei primi tre match di questa fase a gironi di Champions League nessuno ha effettuato più assist del giocatore della Juventus Angel Di Maria (tre, tutti forniti nell’ultima vittoria per 3-1 sul Maccabi Haifa).


Probabili formazioni:


MACCABI HAIFA (5-3-2): Cohen; Sundgren, Seck, Batubinsika, Goldberg, Cornud; Muhammad, Chery, Abu Fani; Pierrot, Tchibota.


JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bremer, Bonucci, Alex Sandro; Locatelli, Paredes, Rabiot; Di Maria, Vlahovic, Kostic.


MILAN - CHELSEA martedì ore 21

Quote Loginbet: 1(3,05) X(3,25) 2(2,40)


Il Milan non ha trovato il successo negli ultimi cinque confronti nelle competizioni europee con il Chelsea (3N, 2P) dopo aver vinto il primo scontro diretto con i londinesi in Coppa delle Fiere nel febbraio del 1966. Considerato il ko della scorsa settimana, i rossoneri non hanno mai perso due match di fila contro i Blues. Il Chelsea ha concesso solo quattro tiri al Milan nell’ultimo confronto diretto. Da quando Opta raccoglie questo dato per la Champions League i Blues ne hanno subiti meno soltanto nell’ottobre 2021 con il Malmo (due) e nel marzo 2014 con il Galatasaray (tre). Il Milan ha perso quattro delle ultime cinque partite di Champions League in cui ha ospitato una squadra inglese, ottenendo l’unica vittoria contro l’Arsenal nel febbraio 2012 (4-0). L’unica altra sfida giocata contro il Chelsea a San Siro risale alla prima fase a gironi dell’edizione 1999/00 ed è terminata in parità (1-1).


L’ultimo successo in trasferta del Chelsea contro una squadra italiana in Champions League è un 4-0 inflitto alla Lazio nel novembre 2003. Da allora, i Blues non hanno vinto nessuno dei sette match giocati in Italia nella competizione (6P), perdendo gli ultimi cinque tra il 2010 e il 2021. Il Milan ha chiuso una striscia di sei partite casalinghe senza vittorie in Champions League (3N, 3P) battendo in questa edizione la Dinamo Zagabria a San Siro; i rossoneri potrebbero conquistare due successi consecutivi tra le mura amiche nel torneo in una singola stagione per la prima volta dal 2011/12, quando superarono il Viktoria Plzen e il BATE Borisov.


Quella contro il Milan sarà la seconda trasferta europea nel Chelsea in questa stagione - nella prima è arrivata una sconfitta per 1-0 contro la Dinamo Zagabria, in quello che è stato anche l’ultimo match di Thomas Tuchel alla guida del club. I Blues non hanno finora mai perso i primi due match giocati in trasferta in una stagione europea. Rafael Leão è stato coinvolto direttamente in quattro gol nelle sette partite giocate con il Milan in Champions League, segnando una volta e servendo tre volte i compagni. Il portoghese è il migliore tra i rossoneri in questa edizione della competizione per assist (due), tocchi nell’area avversaria (18) e dribbling completati (8) Il giocatore del Chelse Raheem Sterling è stato coinvolto direttamente in 23 gol nelle ultime 30 gare giocate dall’inizio nella fase a gironi di Champions League (15 gol, otto assist) – l’inglese ha segnato o fornito assist in entrambe le partite di questa edizione in cui è sceso in campo dal primo minuto.


Fikayo Tomori ha iniziato più sequenze su azione di qualunque altro giocatore di questa edizione della Champions League (47). Il difensore del Chelsea Thiago Silva potrebbe centrare contro il Milan la 100ª presenza in Champions League (attualmente è a quota 99), diventando il quinto brasiliano a raggiungere questo traguardo nella competizione dopo Roberto Carlos (120), Dani Alves (111), Fernandinho (103) e Marcelo (102).


Probabili formazioni:


MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Kalulu, Gabbia, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Bennacer; Krunic, Brahim Diaz, Leão; Giroud. All. Pioli


CHELSEA (3-4-2-1): Mendy; Koulibaly, Thiago Silva, Cucurella; James, Kovacic, Jorginho, Chilwell; Mount, Sterling; Aubameyang. All. Potter



NAPOLI - AJAX mercoledì ore 18,45

Quote Loginbet: 1(1,59) X(4,40) 2(5,05)


Il Napoli ha vinto due degli ultimi tre incontri giocati contro l’Ajax contando tutte le competizioni (1P), battendo 1-0 la squadra olandese nell’unico match casalingo disputato nel dicembre 1969 (Coppa delle Fiere). La sconfitta dell’Ajax per 6-1 nello match della scorsa settimana contro il Napoli è la più pesante subita dal club olandese contando tutte le competizioni europee. Con una vittoria in questo match, il Napoli accederebbe alla fase ad eliminazione diretta della UEFA Champions League - gli Azzurri raggiungerebbero questa fase nella competizione per la quarta volta in sette partecipazioni, e la prima per due apparizioni consecutive (l’altra nell’ultima nel 2019/20).


L’Ajax è rimasto imbattuto nelle ultime quattro gare fuori casa contro squadre italiane nella Champions League, contro tre diversi club in questo parziale - 1V, 1N v Milan, 1V v Juventus e 1N v Atalanta. Il Napoli potrebbe diventare la quarta squadra italiana a registrare una striscia di 10 gare interne consecutive senza subire una sconfitta in Champions League (attualmente 6V, 3N), dopo la Juventus (4 volte), il Milan (2 volte) e l’Inter. Il Napoli ha vinto tutti e tre gli incontri disputati in questa edizione della Champions League, segnando 13 gol in questo parziale. Il record realizzativo di una squadra italiana dopo le prime quattro gare di Champions League è di 14 (Juventus nel 1995/96), mentre solo due diverse squadre di Serie A hanno vinto i primi quattro incontri in una singola edizione della competizione (il Milan nel 1992/93 e nel 2002/03, la Juventus nel 1995/96, nel 2004/05 e nel 2021/22).


Dopo le sconfitte contro Liverpool e Napoli, l’Ajax potrebbe perdere tre incontri consecutivi nella Champions League per la prima volta da novembre 2014. Piotr Zielinski del Napoli ha realizzato tre gol nelle tre presenze nella Champions League in corso, uno in più di quelli segnati nei primi 25 incontri nella competizione.


Nessun giocatore del Napoli è stato coinvolto in più gol di André-Frank Zambo Anguissa in questa edizione della Champions League (4 - un gol, tre assist), con il camerunese che ha partecipato attivamente a due reti contro l'Ajax nella partita giocata la scorsa settimana. Mohammed Kudus ha segnato in tutte e tre le partite di Champions League 2022/23 giocate con l’Ajax. In caso di gol in questa sfida, il giocatore diventerebbe solo il secondo giocatore dell'Ajax a segnare in quattro partite consecutive nella competizione, dopo Sébastien Haller nella scorsa edizione della competizione (sette).


Probabili formazioni:


NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Juan Jesus, Kim Olivera; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Raspadori, Kvaratskhelia. All. Spalletti


AJAX (4-3-3): Pasveer; Rensch, Timber, Bassey, Blind; Berghuis, Álvarez, Taylor; Kudus, Brobbey, Bergwijn. All. Schreuder


BARCELLONA - INTER mercoledì ore 21

Quote Loginbet: 1(1,44) X(4,85) 2(6,75)


La sconfitta del Barcellona contro l'Inter nella terza giornata è stata solo la seconda gara persa contro i nerazzurri in Champions League in 11 precedenti (6V, 3N, 2P); non ha mai perso due gare di fila contro l'Inter nella competizione, mentre nessuna squadra italiana ha mai battuto il Barcellona due volte in una singola stagione di Champions League. L'Inter ha sempre perso in trasferta contro il Barcellona in Champions League, subendo cinque sconfitte e restando senza segnare in quattro gare (un solo gol in totale). Il campo dei blaugrana è quello in cui i nerazzurri hanno incassato più sconfitte esterne nella competizione (5). Il Barcellona ha subito una sola sconfitta nelle ultime 17 gare in casa contro squadre italiane in Champions League (13V, 3N), anche se il KO è arrivato nell’occasione più recente: 0-3 contro la Juventus a dicembre 2020.


L'ultima vittoria in trasferta dell'Inter contro una squadra spagnola in Champions League risale a ottobre 2004, 5-1 in casa del Valencia. Da allora, l'Inter ha perso sette delle successive otto gare di questo tipo (1N), di cui una in ciascuna delle ultime quattro stagioni (vs Barcellona nel 2018/19 e 2019/20, vs Real Madrid nel 2020/21 e 2021/22). Il Barcellona ha perso solo tre delle ultime 44 partite casalinghe di Champions League (36V, 5N) e tutte e tre le sconfitte sono arrivate nelle sei partite in casa della gestione Ronald Koeman (3V, 3P). Dopo le vittorie di quest'anno contro Liverpool e Viktoria Plzen, l'Inter potrebbe vincere tre trasferte consecutive per la prima volta in assoluto in Coppa dei Campioni/Champions League.


L'Inter ha battuto il Barcellona 1-0 nella terza giornata, nonostante abbia tentato solo cinque tiri e abbia registrato solo il 28% di possesso palla. In particolare, nessuna squadra oltre l’Inter in questa stagione ha vinto una gara di Champions League con un valore di Expected Goals pari a 0.18. L'attaccante del Barcellona, Robert Lewandowski, è stato coinvolto in 27 gol nelle ultime 15 presenze casalinghe in Champions League (22 gol e 5 assist), inclusa una tripletta nella sua prima gara in casa con la squadra catalana nella competizione. Solo due giocatori hanno segnato una tripletta in due partite casalinghe consecutive in Champions League: Lionel Messi nell’ottobre 2016 e Cristiano Ronaldo nel maggio 2017.


Da quando ha segnato in quattro presenze consecutive in Champions League tra ottobre e novembre 2019, l'attaccante dell'Inter Lautaro Martínez ha segnato solo due gol nelle ultime 18 partite della competizione. Tuttavia, l'86% dei suoi gol in Champions League sono stati segnati fuori casa (6/7). Gavi potrebbe collezionare la sua gara numero 10 in Champions League con il Barcellona. All'età di 18 anni e 68 giorni, diventerebbe il quarto giocatore più giovane nella storia della competizione a raggiungere la doppia cifra di presenze, dopo Youri Tielemans, Jude Bellingham e Bojan, anche quest'ultimo col Barcellona.


Probabili formazioni:


BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Garcia, Balde; Gavi, Busquets, Pedri; Ansu Fati, Lewandowski, Raphinha. All. Xavi


INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Lautaro Martinez, Dzeko. All. Inzaghi