• LoginBet Staff

CHAMPIONS LEAGUE, 3^ GIORNATA: QUOTE, STATISTICHE E CONSIGLI DEI MATCH DI INTER, NAPOLI. JUVENTUS E

Doppia serata di Champions League da leccarsi i baffi per i tifosi delle 4 squadre italiane impegnate nella competizione

Nello specifico l’Inter si gioca buona parte della qualificazione ospitando il Barcellona; il Napoli vola ad Amsterdam in un match dove può accadere di tutto; la Juve è obbligata a mettere a segno i primi punti contro il Maccabi mentre il Milan se la vedrà a Londra contro il temibile Chelsea. Di seguito tutte le informazioni utili (probabili formazioni comprese) per scommettere sui match in questione con le quote Loginbet.

INTER - BARCELLONA martedì ore 21 Quote Loginbet: 1(4,10) x(3,90) 2(1,82) L'Inter ha vinto solo due delle 14 partite in competizioni europee contro il Barcellona (4N, 8P), 2-1 in Coppa delle Fiere nel gennaio 1970 e 3-1 in Champions League nell'aprile 2010. Le due vittorie in trasferta del Barcellona contro l'Inter sono state separate da 60 anni, successo per 4-2 in Coppa delle Fiere a settembre 1959 e 2-1 in Champions League a dicembre 2019. L'Inter ha perso sei partite di Champions League contro il Barcellona, record negativo per i nerazzurri contro una singola avversaria. Il Barcellona, dall’altra parte, solo contro il Celtic (8) ha collezionato più successi nella competizione. Il Barcellona ha perso tre delle ultime quattro trasferte della fase a gironi di Champions League (1V), tante sconfitte quante nelle precedenti 25 (15V, 7N). Xavi è solo il secondo allenatore ad aver trovato la sconfitta nelle prime due gare esterne di Champions League con il Barcellona, dopo Louis van Gaal nel 1997. L'Inter ha perso le ultime due partite di Champions League al Meazza (0-2 contro Liverpool e Bayern Monaco) - solo una volta i nerazzurri hanno registrato tre sconfitte interne consecutive in Coppa dei Campioni/Champions League (tra febbraio e settembre 2011). L'allenatore del Barcellona Xavi ha giocato tre volte contro l'Inter al Meazza in Champions League, senza mai aver trovato il successo (2N, 1P). L'unico stadio in trasferta in cui ha giocato più volte nella competizione senza mai vincere contro un singolo avversario durante la sua carriera da giocatore del Barcellona è stato Stamford Bridge (5 partite – 1N, 4P). Gavi ha creato quattro occasioni su azione in 61 minuti di gioco contro il Bayern Monaco alla 2ª giornata; all'età di 18 anni e 39 giorni, è stato il più giovane giocatore del Barcellona a riuscirci in una partita di Champions League dal 2003/04 e il più giovane in generale da Josh McEachran nel novembre 2010, con il Chelsea contro l'MSK Zilina (17 anni, 267 giorni). L'attaccante dell'Inter Edin Dzeko ha segnato nelle ultime tre partite di Champions League contro il Barcellona - solo Thomas Müller ha trovato il gol per più sfide consecutive contro il Barça nella competizione (quattro di fila). Robert Lewandowski ha tentato sette tiri senza segnare nella sconfitta per 2-0 del Barcellona contro la sua ex squadra, il Bayern Monaco - è stata solamente la seconda gara in cui ha effettuato così tante conclusioni senza trovare la rete in una partita di Champions League, dopo le otto conclusioni dell’ottobre 2017, con il Bayern contro il Celtic. Nelle prime due giornate di questa Champions League, solo Khvicha Kvaratskhelia (6) ha preso parte a più conclusioni dopo un movimento palla al piede rispetto a Ousmane Dembélé (5 - due tiri, tre occasioni create). Il francese è inoltre in testa alla classifica per movimenti palla al piede terminati con un dribbling (11) Probabili formazioni: INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Asllani, Calhanoglu, Dimarco; Lautaro Martinez, Dzeko. All. Inzaghi BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Christensen, Marcos Alonso; Gavi, Busquets, Pedri; Raphinha, Lewandowski, Dembélé. All. Xavi AJAX - NAPOLI martedì ore 21 Quote Loginbet: 1(2,26) x(3,75) 2(2,95) Ajax e Napoli si sono affrontate solo in una precedente competizione europea, nella Coppa delle Fiere nel 1969/70 al terzo turno. L'Ajax ha vinto complessivamente 4-1 (0-1 in trasferta, 4-0 in casa). Il Napoli non ha mai vinto fuori casa in Olanda (2N, 3P) in nessuna competizione europea. L'unico precedente in trasferta in Champions League è stata una sconfitta per 2-1 in casa del Feyenoord a dicembre 2017. L'Ajax non ha vinto nessuna delle ultime 11 partite europee in casa contro squadre italiane (6N, 5P), dal successo per 2-1 contro la Roma in Champions League nel dicembre 2002. Il Napoli ha iniziato questa Champions League con due vittorie e per la prima volta potrebbe vincere le prime tre nella fase a gironi in un'unica edizione. I partenopei sono imbattuti da otto gare della fase a gironi della competizione (5V, 3N). L'Ajax ha vinto le ultime quattro partite interne nella fase a gironi di Champions League, segnando esattamente quattro gol in ciascuna delle ultime tre (4-0 v Borussia Dortmund, 4-2 v Sporting e 4-0 v Rangers). La squadra olandese potrebbe vincere cinque gare casalinghe consecutive nella fase a gironi per la prima volta nella competizione. Il Napoli ha il miglior attacco di questa Champions League, con sette gol. La squadra di Luciano Spalletti, infatti, ha realizzato più tiri totali (43) e nello specchio (19) di qualsiasi altra formazione, oltre ad avere registrato il valore più alto di Expected goals (7.6). Alfred Schreuder potrebbe diventare solo il terzo allenatore dell'Ajax a vincere le sue prime due partite casalinghe di Champions League alla guida del club, dopo Erik ten Hag nel 2018/19 e Morten Olsen nel 1998/99. André-Frank Zambo Anguissa ha segnato (un gol) o servito assist (uno) in entrambe le partite del Napoli in questa Champions League. L'ultimo giocatore del Napoli ad aver trovato il gol o l’assist nelle prime tre presenze con il club nella competizione è stato Gonzalo Higuaín nel 2013/14. Mohammed Kudus ha segnato in ciascuna delle sue due presenze in questa Champions League. Dovesse trovare il gol contro il Napoli, il 22enne diventerebbe il più giovane giocatore dell'Ajax ad andare in rete in tre presenze consecutive nella competizione da Patrick Kluivert nell'ottobre 1995, che ai tempi aveva 19 anni. Khvicha Kvaratskhelia del Napoli ha preso parte a 18 sequenze di gioco che hanno prodotto un tiro in questa Champions League; più di qualsiasi altra ala nel 2022/23, e in generale meno solo di Robert Lewandowski (19). Probabili formazioni: AJAX (4-3-3): Pasveer; Rensch, Timber, Bassey, Blind; Berghuis, Alvarez, Taylor; Tadic, Kudus, Bergwijn. All. Schreuder. NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Simeone, Kvaratskhelia. All. Spalletti.


JUVENTUS - MACCABI HAIFA mercoledì ore 21 Quote Loginbet: 1(1,30) x(5,60) 2(9,60) Gli unici due precedenti tra Juventus e Maccabi Haifa sono stati nella fase a gironi della Champions League 2009/10, con la Juve che ha vinto entrambe le partite 1-0. L'unica vittoria europea del Maccabi Haifa contro avversarie italiane risale al novembre 1993 contro il Parma in Coppa delle Coppe, 1-0 in trasferta. Un pareggio e tre sconfitte nelle altre quattro gare. La Juventus non ha mai perso quattro partite consecutive in Coppa dei Campioni/Champions League e arriva a questa partita da una serie di tre sconfitte. Il Maccabi Haifa è alla ricerca della prima vittoria in trasferta in Champions League (1N, 6P). Cercherà anche il primo gol in trasferta nella competizione dal novembre 2002, non essendo riuscito a segnare nella precedente partecipazione nel torneo del 2009/10 e nella prima partita di questa stagione. La Juventus ha perso entrambe le partite di Champions League di questa stagione: non ha mai perso le prime tre partite, mentre l'ultima volta che non ha vinto nessuna delle prime tre gare è stata nel 2013/14 (2N, 1P) quando i bianconeri non riuscirono a passare dalla fase a gironi. Il Maccabi Haifa ha perso le ultime otto partite di Champions League con un punteggio complessivo di 13- 1, e l'ultima volta in cui è riuscita a evitare la sconfitta è stata nel pareggio per 3-3 contro l'Olympiakos nel novembre 2002. L'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri è attualmente nella sua più lunga serie di sconfitte (tre) e in una delle sue più lunghe serie di gare senza successi (quattro) in Champions League. L'italiano non è mai arrivato a cinque partite di fila senza vincere nella competizione. Leandro Paredes ha fornito un assist nella gara della Juventus contro il Benfica, il che significa che ha già tanti assist quanti quelli forniti in 21 presenze con il Paris Saint-Germain in Champions League (uno). Il primo gol di Tjaronn Chery contro il Paris Saint-Germain è stato il primo del Maccabi Haifa in Champions League dal novembre 2002 (contro l'Olympiakos), mentre solo due giocatori hanno segnato in precedenza in partite consecutive per il club nella competizione: Yakubu e Yaniv Katan, entrambi nel novembre 2002. Dopo aver segnato dopo 33 secondi nell'esordio in Champions League a febbraio (contro il Villarreal), l'attaccante della Juventus Dušan Vlahović non ha segnato in nessuna delle sue ultime tre presenze, tutte concluse con una sconfitta per la Vecchia Signora. Vlahović ha effettuato due tiri in porta al suo debutto nella competizione, solo uno in meno di quelli che ha realizzato nelle sue tre partite da allora (tre). Probabili formazioni: JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bremer, Bonucci, Danilo; Miretti, Paredes, Rabiot; Kostic, Vlahovic, Di Maria. All.Allegri MACCABI HAIFA (3-4-1-2): Cohen; Batubinsika, Goldberg, Seck; Sundgren, Lavi, Abu Fani, Haziza; Chety; Pierrot, David. All. Bakhar CHELSEA - MILAN mercoledì ore 21 Quote Loginbet: 1(1,71) x(3,85) 4(4,85) L’ultima volta in cui Chelsea e Milan si sono affrontate in Champions League risale alla fase a gironi dell’edizione 1999/2000; in quel caso, entrambe le partite terminarono in parità, compresa quella a reti inviolate allo Stamford Bridge. L'unica vittoria del Milan contro il Chelsea è datata febbraio 1966 in Coppa delle Fiere: 2-1 a San Siro. A decidere quel terzo turno fu una terza partita (era terminata 2-1 anche al ritorno infatti) – pareggiata per 1- 1 – in cui a passare il turno furono i Blues, grazie al lancio di una monetina. Il Chelsea ha perso soltanto due delle 13 gare casalinghe in Europa contro squadre italiane (8V, 3N), entrambe in Champions League: 1-2 contro la Lazio, nel marzo 2000, e 0-1 contro l'Inter, nel marzo 2010. Il Milan ha vinto solo una delle 20 trasferte europee in Inghilterra (7N, 12P): 1-0 all'Old Trafford contro il Manchester United, nel febbraio 2005. L'unico altro successo dei rossoneri in quel paese (esclusi i rigori) risale alla finale di Coppa dei Campioni del 1963 contro il Benfica, vinta 2-1 a Wembley. L'allenatore del Chelsea, Graham Potter, è soltanto il terzo tecnico inglese ad affrontare il Milan in Champions League, dopo Bobby Robson con il Porto nel 1993/94 e Harry Redknapp con il Tottenham nel 2010/11 - entrambi i precedenti colleghi di panchina sono rimasti imbattuti (pareggio per Robson, vittoria e pareggio per Redknapp). Il Milan è imbattuto in questa Champions League, dopo avere superato la Dinamo Zagabria e pareggiato contro il Salisburgo. I rossoneri hanno già raccolto lo stesso numero di punti (quattro) collezionati nelle sei partite della fase a gironi della scorsa stagione (1V, 1N, 4P). L'attaccante del Milan, Olivier Giroud, potrebbe diventare il 10˚ giocatore a trovare il gol con e contro il Chelsea in Champions League, e il primo dopo Loïc Rémy, con il Lille, nel dicembre 2019. Raheem Sterling ha firmato il suo primo gol in Champions League con il Chelsea nell'ultima partita (contro il Salisburgo), e potrebbe diventare soltanto il secondo giocatore a segnare nelle prime due sfide casalinghe con i Blues nella competizione, dopo Oscar nel 2012/13. Theo Hernández, del Milan, è il giocatore che ha percorso la maggiore distanza (800 metri) con movimento palla al piede nei primi due turni di questa Champions League; inoltre, soltanto Marco Verratti (74) e Neymar (69) hanno portato a termine più movimenti palla al piede (per almeno 5 metri) rispetto al difensore francese (66). Reece James, del Chelsea, ha preso parte a 13 sequenze su azione terminate con un tiro in questa Champions League: nelle prime due giornate, João Cancelo è l'unico terzino a contarne di più (16) Probabili formazioni: CHELSEA (4-2-3-1): Kepa; James, Fofana, Thiago Silva, Chilwell; Jorginho, Kovacic; Sterling, Havertz, Mount; Aubameyang. All: Potter