• LoginBet Staff

Calcio Francia: rissa e invasione di campo nel posticipo serale della Ligue 1

Aggiornamento: ago 26

Il match serale tra Nizza e Marsiglia in programma ieri all'Allianz Riviera, finisce con una maxi invasione di campo e rissa tra tifosi e giocatori.

Scene indecorose, durante il posticipo serale tra Nizza e Marsiglia; i tifosi gettano oggetti contro i giocatori avversari. Payet risponde e si scatena il pandemonio.


La sfida più attesa della terza giornata del massimo campionato di calcio francese della Ligue 1, è stata abbandonata sul risultato di 1 a 0 per il Nizza quando mancavano poco meno di dieci minuti dal triplice fischio finale.


A causare la drastica decisione, ha influito l'atteggiamento indecoroso e attualmente sotto inchiesta della polizia, di alcuni tifosi che dopo aver provoato i giocatori in campo, avrebbero avviato una clamorosa maxi invasione di campo.


I problemi sono nati sin dall’inizio della partita, con un lancio di oggetti da parte degli ultras del Nizza all’indirizzo dei giocatori avversari. Particolarmente bersagliati i giocatori del Marsiglia incaricati di battere i calci d’angolo.


Il tutto è degenerato nel momento in cui è stato Payet a ricevere l’ennesima bottiglietta, scagliata dai sostenitori rossoneri. La stella della squadra focese ha quindi lanciato a sua volta l’oggetto verso il pubblico dell’Allianz Riviera, generando il caos più completo.


Come riportato da OMNISPORT:


Decine di sostenitori del Nizza si sono infatti riversati in campo, dando vita a un’autentica caccia all’uomo.

Particolarmente arrabbiato Jorge Sampaoli, tecnico del Marsiglia che non ha accettato la situazione dando a propria volta in escandescenze. “Chi stai chiamando? Uno dei nostri giocatori è stato colpito. Tu sei completamente pazzo“, ha tuonato all’indirizzo di un rappresentante della Lega che stava tentando di far ragionare il resto della curva.

Le squadre sono state richiamate nel corridoio che conduce agli spogliatoi dell’Allianz Riviera, con il presidente del Nizza in persona che al microfono ha tentato di comunicare con la propria curva fuori controllo.

Il tutto mentre i giocatori del Marsiglia facevano chiaramente capire di non avere alcuna intenzione di tornare in campo (alcuni di loro hanno riportato addirittura delle ferite). Nonostante il sì del Prefetto, quindi, è stato l’arbitro a sancire la fine anticipata del match.

Il tabellone dello stadio recitava 1-0 Nizza (rete di Dolberg al 49′). Ma è chiaro che la notte più nera del calcio francese sia tutt’altro che finita.