• LoginBet Staff

Buona a metà la prima per gli Azzurri!

Aggiornamento: mar 31

Esordio vincente con qualche preoccupazione per gli Azzurri alle qualificazioni per i Mondiali di Quatar2022. Irlanda del Nord battuta 2 a 0 ma nel secondo tempo che black out!

Il cammino dell'Italia verso i Mondiali di Qatar 2022 inizia con il piede giusto e con un successo per 2 a 0, contro gli avversari dell'Irlanda del Nord.


Un risultato che rallegra a metà Ct Mancini e tifosi


Azzurri devastanti nella prima parte del match, giocano un secondo tempo con troppi errori difensivi e opportunità sprecate sotto porta.


Inizia con una vittoria la corsa dell’Italia di Roberto Mancini verso i Mondiali di Qatar 2022. Al Tardini di Parma termina 2-0 per gli Azzurri, che hanno la meglio sull’Irlanda del Nord grazie alle reti di Domenico Berardi e Ciro Immobile.


Due goal arrivati nel primo tempo di un match che nella ripresa ha mostrato qualche limite in più per i nostri ragazzi.


L’Italia sul campo del Tardini sembra non avere fretta, concedendo agli ospiti il possesso palla nei primissimi minuti per poi rivelarsi spietata quando si getta in avanti.

A rompere gli indugi è Immobile, che al 12′ approfitta di una sortita di Florenzi sulla sinistra, ma poi non inganna Peacock-Farrell con la conclusione.


Ma il gol è nell’aria, e lo trova al 14′ Berardi a seguiito di un gran lancio di Florenzi.

Passata in vantaggio, l’Italia non accenna a volersi fermare: prima è Immobile a impegnare severamente Peacock-Farrell, quindi ci prova Emerson Palmieri di testa.


Gli Azzurri giocano però in totale scioltezza: Insigne va al tiro dopo un sontuoso appoggio di tacco di Immobile, poi Florenzi tenta il bolide da fuori area: alto.

Quasi inevitabile il raddoppio, firmato al 39′ da Immobile: sul servizio di Insigne l’attaccante della Lazio fa tutto da solo, corre in campo aperto verso la porta dell’Irlanda del Nord e quindi infila il pallone sul primo palo del sorpreso Peacock-Farrell.



Secondo tempo di totale black out


La ripresa si apre infatti con la prima vera occasione degli ospiti: Whyte colpisce l’esterno della rete. Quindi, dopo il colpo di testa di Immobile, l’Italia mette decisamente i remi in barca.

Il resto della partita vede infatti soprattutto occasioni per gli ospiti: Whyte e Smith non ingannano Donnarumma, quindi sono Magennis, Davis e soprattutto McNair a sciupare l’occasione di riaprire il match.

Mancini si gioca via via le carte Barella, Spinazzola, Chiesa, Grifo e Pessina, ma l’azzurro del secondo tempo rimane opaco. E se la vittoria c’è, ed è importante, i segnali non sono solo positivi.